Menu
Whatsapp
+39 347 0188377

Percorsi in bici

766. Giro della Busa (Cross Country)

In bici

Durata: h 1:53

Lunghezza: 16,2

Salita: 188

Un giro breve, alla portata di tutti, che porta a toccare i tre comuni della “Busa”, ovvero della zona pianeggiante a nord del Garda (Riva del Garda, Arco e Torbole sul Garda).

Questo itinerario, con una lunghezza di 16 chilometri e un dislivello di soli 200 metri, può essere accessibile davvero a tutti.

Il termine dialettale “Busa” (buca) identifica la conca situata all'estremità nord del Lago di Garda, dove si trovano i tre principali centri della zona: l'itinerario li unisce ad anello, offrendo diversi punti di sosta e di ristoro.

Nel caso si scelga di percorrerlo con dei bambini, è bene fare attenzione a quanto segue.
L'unico tratto che potrebbe risultare impegnativo, dal punto di vista fisico, è la salita da Torbole a Nago (1,5 km circa, pendenza media del 10%), sempre esposta al sole. Si raccomanda poi di prestare particolare attenzione ai due attraversamenti su strade statali (v. desrizione). Dal punto di vista tecnico, invece, il tour non presenta nessuna particolare difficoltà. La parte più impegnativa, sotto questo aspetto, è il primo tratto di discesa da Nago, inizialmente ripida su cemento e successivamente con fondo è talvolta un po' smosso.

Difficoltà: Facile

Arco - Parcheggio di Caneve (84?m)

-

Arco - Parcheggio di Caneve (84?m)

Scopri di più
734. Malga Grassi (All Mountain)

In bici

Durata: h 4:37

Lunghezza: 23,7

Salita: 1.046

Un classico del Garda Trentino: salita che dà soddisfazione a chi è allenato e a portata di batteria delle attuali e-bike; discesa insidiosa nella sua prima parte, ma evitabile.

Il percorso 734 è adatto a bici All Mountain o, evitando il primo tratto di discesa, anche Cross Country.
La salita, con un dislivello di poco superiore ai 1000 metri, si sviluppa in gran parte su asfalto e alcuni tratti sterrati. La pendenza media è di poco inferiore al 10% ma, in alcuni punti, raggiunge o addirittura supera il 15%. La discesa proposta è, nel suo primo tratto, veramente selvaggia: o la si ama o la si odia. Il fondo sassoso e molto smosso, per chi non ha confidenza con questo tipo di terreni, può risultare un incubo. Da Campi invece il fondo diventa molto più stabile e scorrevole andando ad aumentare però via via la pendenza.
La parte finale, su cemento, supera il 20% con una vista su Riva e l'Alto Garda indescrivibile. Su quest'ultimo tratto è d'obbligo controllare la velocità e un uso appropriato di entrambi i freni, in particolar modo se bagnato e nei periodi autunnali.


Durante la salita si può anche attraversare il caratteristico borgo di Pranzo, dove si trova anche una fresca fontana nei pressi della chiesa.

Difficoltà: Medio

Ufficio informazioni Garda Trentino - Riva del Garda

-

Ufficio informazioni Garda Trentino - Riva del Garda

Scopri di più
750. Marocche (Cross Country)

In bici

Durata: h 3:20

Lunghezza: 28,9

Salita: 284

Un tour tutto sommato semplice e accessibile a molti, che si snoda a partire da Arco sui due versanti della Valle del Sarca, offrendo diversi scenari suggestivi nel verde.

Questo itinerario si sviluppa all'andata sulla sponda occidentale del fiume Sarca, con lunghi tratti su comode forestali, ai piedi di alcune famose pareti d'arrampicata; al ritorno, sul lato opposto del corso d'acqua, in gran parte su pista ciclabile. Il fondo delle strade sterrate è per lo più stabile e regolare. Non ci sono quindi passaggi tecnici degni di nota, fatta eccezione per un breve tratto in salita, nelle vicinanze di Pietramurata, dove il fondo è piuttosto sconnesso e, sulla sommità, per qualche metro esposto. Questo è l'unico tratto con difficoltà S1, altrimenti il percorso si attesta su S0.

Le pendenze, mai proibitive, superano solo in alcuni punti il 10%. I punti di interesse degni di nota lungo il percorso sono diversi, trai quali: l'eremo di San Paolo, le Marocche di Dro, le Pareti Zebrate e la parete del Monte Brento.


Il Ponte Romano di Ceniga, oltre al suo interesse architettonico, può essere anche un piacevole punto di sosta nelle giornate più calde.

Difficoltà: Facile

Arco - Parcheggio di Caneve

-

Arco - Parcheggiodi Caneve

Scopri di più
759. Monte Velo

In bici

Durata: h 5:31

Lunghezza: 28,0

Salita: 1.207

Il Monte Velo è una meta classica dell'Alto Garda. Il percorso di seguito descritto propone una salita piuttosto impegnativa, ma nessuna difficoltà tecnica in fase di discesa.

Un dislivello di 1200 metri e una lunghezza complessiva di 28 km, per un tour che si sviluppa in buona parte su strade forestali. La pendenza media della salita che, da Bolognano, porta verso di Malga Fiavei, è attorno al 12%, senza un attimo di respiro. Poco dopo aver abbandonato il centro abitato, il fondo diventa sterrato, a tratti piuttosto irregolare. Poi le pendenze si addolciscono e si raggiungono diversi punti panoramici sulla vallata del Basso Sarca.
Abbandonato il paese di Bolognano, che si trova ai piedi della salita, non si incontrano altre sorgenti d'acqua prima di Carobbi: è bene quindi portarsi una scorta d'acqua adeguata alle proprie esigenze.
La discesa si svolge su una comoda strada forestale fino a Carobbi, da qui si continua su asfalto, con brevi tratti cementati, fino al fondo valle. Il ristoro menzionato successivamente nella descrizione non è sempre aperto.


Questo percorso, con la lunga salita sulle pendici del monte Velo, è consigliato agli amanti della emtb.

Difficoltà: Medio

Arco - Parcheggiodi Caneve

-

Arco - Parcheggiodi Caneve

Scopri di più
732. Ponale - Rifugio "Nino Pernici"

In bici

Durata: h 8:41

Lunghezza: 39,0

Salita: 2.073

Un tour classico del Garda Trentino: salita che dà soddisfazione, a chi è allenato, e a portata di batteria delle attuali e-bike; discesa insidiosa, “old style”.

Il percorso 732 è un percorso All Mountain vecchio stile. La salita ha un dislivello prossimo ai 1700 metri, con pendenze talvolta toste, per lunghi tratti su asfalto. Lungo i quasi 40 km della traccia, gli scenari cambiano notevolmente e sono indubbiamente belli, ma non è un tour per tutti.

I rifugi Nino Pernici e Grassi sono mete classiche per gli habitué del Garda Trentino. La discesa proposta è veramente selvaggia, o la si ama o la si odia. Il fondo è sassoso, molto smosso e piuttosto ripido; per chi non ha confidenza con questo tipo di terreni, può risultare un incubo. Da Campi invece, il fondo diventa molto più stabile e scorrevole.
La parte finale, su cemento, supera il 20% di pendenza, con una vista su Riva e l'Alto Garda indescrivibile. Su quest'ultimo tratto è d'obbligo controllare la velocità e utilizzare in modo appropriato entrambi i freni, in particolar modo se bagnato e nei periodi autunnali.

Difficoltà: Difficile

Ufficio Informazioni Grada Trentino - Riva del Garda

-

Ufficio Informazioni Garda Trentino - Riva del Garda

Scopri di più
745. San Giovanni - Bondiga - Rancion

In bici

Durata: h 6:00

Lunghezza: 32,0

Salita: 1.826

Tour fisicamente piuttosto impegnativo, con gran parte dell'ascesa su asfalto. In discesa i fondi variano spesso; in particolare, il tratto da Ranciom a Vandrino è a tratti ripido e smosso.

Coi suoi 1300 m di dislivello e uno sviluppo di poco superiore ai 30 km, il tour qui proposto comporta un discreto impegno fisico. La lunga salita che conduce da Varignano a San Giovanni al Monte, inizialmente molto ripida, è interamente su asfalto. Poi si procede su comode forestali e splendidi boschi.

Come anticipato, un tratto di discesa è, allo stato attuale, piuttosto impegnativo: non è esposto e la sede è piuttosto larga, ma la pendenza è notevole e il fondo molto smosso. Se si preferisce ridurre l'impegno tecnico del percorso, si consiglia di seguire il percorso 744. San Giovanni - Bondiga. I panorami lungo il percorso sono notevoli e troviamo sorgenti d'acqua a Padaro e San Giovanni al Monte.

Difficoltà: Difficile

Arco - Parcheggio di Caneve

-

Arco - Centro

Scopri di più
DH Val del Diaol

In bici - Downhill

Durata: h 0:11

Lunghezza: 3,5

Salita: 0

Adrenalina pura, la “VAL DEL DIAOL” è diventato qualcosa di leggendario, quasi mistico, una sfida con se stessi.
L’imbocco del sentiero, che si trova sopra Nago, è situato poche centinaia di metri dopo Malga Casina. 4,5 km mozzafiato da affrontare con protezioni, guanti e casco integrale, su un terreno alle volte battuto e veloce, altre volte fatto di sassi, placche e pietre, che metteranno a dura prova l’equilibrio. La discesa termina nella zona industriale di Nago, da dove attraversando le campagne si raggiunge il centro del paese per poi scendere verso Torbole.

Pier Paolo “Pippo ” Marani
Tracciatore del percorso di Coppa del Mondo Downhill Val di Sole
"Il Val del Diaol Track non è una discesa come tutte le altre:
qui devi sapere guidare la bike, devi essere molto fluido se
voi passare sulle pietre. La discesa è fisica, dura, selvaggia,
se vuoi domarla devi aggredirla dall’inizo alle fine."

Difficoltà: Medio

Nago

-

ca. 200 Mt dopo Malga Casina

Scopri di più
758. Malga Campo (Cross Country)

In bici

Durata: h 6:51

Lunghezza: 39,4

Salita: 1.519

Un tour caratterizzato da un dislivello importante: la salita in gran parte su asfalto porta fino a Malga Campo, sulle pendici del Monte Stivo.

Malga Campo, con il cielo limpido, offre un panorama sulle Dolomiti di Brenta indescrivibile.
Il tour, come viene qui proposto, presenta una salita quasi completamente su asfalto. Si attraversano inizialmente le campagne della bassa Valle del Sarca, per poi iniziare a salire verso Drena e la bassa Valle di Cavedine. Infine, immersi nel bosco, una lunga serie di tornanti fino a raggiungere la Malga. Da qui inizia la strada forestale che porta a scollinare a un'altitudine di poco superiore ai 1500 m; proprio alla fine, il tratto più ripido. La discesa, su strada forestale, presenta talvolta il fondo un po' smosso, senza però nessun passaggio tecnico. Si attraversano altri pascoli per poi arrivare ai castagneti di Carobbi e, infine, ritrovare l'asfalto da Braila ad Arco. Amministrando le batterie, può essere un tour adatto alle e-bikes.


Il punto di partenza del percorso si raggiunge comodamente da Arco, con la pista ciclabile che costeggia il fiume Sarca.

Difficoltà: Difficile

Arco - Loc. Moletta

-

Arco - Loc. Moletta

Scopri di più
731. Anello Garda Sarca (Cross Country)

In bici

Durata: h 8:30

Lunghezza: 59,4

Salita: 1.460

Un lungo anello, percorribile tutto l'anno, molto interessante dal punto di vista paesaggistico e culturale, meno per quanto riguarda l'aspetto tecnico.

L'Anello Garda Sarca è il primo percorso per mtb e escursionisti realizzato dall'azienda per il turismo Garda Trentino. Aperto nel 2011, è precedente alla nuova normativa provinciale che regola la percorrenza dei sentieri, oltre a definire la nuova segnaletica. Questa è la ragione per cui i cartelli del percorso 731 si differenziano rispetto agli altri della zona.

Questo tour interessa buona parte della Valle del Basso Sarca. Nella sua lunghezza di quasi 60 km fondi e pendenze variano notevolmente. Lunghezza e dislivello rendono questa proposta indubbiamente impegnativa. Dal punto di vista tecnico, a parte qualche breve tratto con fondo sconnesso e talvolta instabile, non ci sono particolari difficoltà. Sia in salita che in discesa si raggiunge il 20% di pendenza, per lo più su asfalto e comode forestali.

Col bagnato, in particolare su alcuni tratti di discesa cementata, il fondo potrebbe per ovvie ragioni risultare particolarmente scivoloso.


In un unico itinerario, tutta la varietà di panorami e di paesaggi del Garda Trentino! Dalle sponde del lago di Garda ai luoghi meno noti dei dintorni.

Difficoltà: Difficile

Torbole sul Garda

-

Torbole sul Garda

Scopri di più
765. Dos Casina

In bici

Durata: h 7:35

Lunghezza: 42,0

Salita: 1.665

Una lunga salita sul versante nord del Monte Baldo, in gran parte su asfalto ma con scenari magnifici, verso tranquilli pascoli, affacciati sulle Dolomiti di Brenta.

Il Monte Baldo è solitamente noto per sentieri estremamente tecnici, come il leggendario 601. È qui proposto invece un percorso piuttosto semplice dal punto di vista tecnico, ma fisicamente molto impegnativo.

Il profilo altimetrico è eloquente: 1550 metri di dislivello, in gran parte su asfalto, senza un attimo di respiro, con una pendenza media del 10%. Un totale di oltre 1700 metri, 100 in più per chi parte dal livello del lago. Gli scenari, man mano che si prende quota, sono indescrivibili.

Una volta scollinati sul Monte Varagna, un breve tratto piuttosto ripido e sconnesso, poi comode strade forestali, talvolta molto ripide ma ben tenute, e strade secondarie nell'Altopiano di Brentonico. In queste zone, tranquille e ricche di tradizione, spesso non si percepisce la vicinanza di un'affollata zona turistica come l'Alto Garda. Lungo il percorso non si trovano fonti d'acqua e, il primo ristoro raggiungibile, è il Rifugio Campei. E' fondamentale pertanto un'adeguata scorta idrica.


Siete amanti della fat bike? Questo tour fa proprio per voi!

Difficoltà: Difficile

Torbole sul Garda - Loc. Busatte

-

Torbole sul garda - Loc. Busatte

Scopri di più
Lago di Tenno

In bici - Bici da corsa

Durata: h 3:13

Lunghezza: 23,3

Salita: 677

Un'altro "classico" del Garda Trentino, questo anello propone la salita verso il Lago di Tenno. Percorso breve con pendenze non eccessivamente impegnative.

Questo itinerario è molto apprezzato dagli appassionati locali, soprattutto da coloro che dispongono di poco tempo libero e sono alla ricerca di un percorso breve ma intenso. La partenza è collocata a Riva del Garda. Questa variante propone la salita da Deva e Pranzo e la discesa da Ville del Monte e Tenno. La strada è sempre larga e il traffico veicolare non è elevato. Non vi sono tratti pianeggianti, solo questa dolce scalata lunga una decina di chilometri, seguita da una piacevole discesa altrettanto lunga.

Le pendenze non impossibili fanno si che tutti possano percorrere questo anello e possano godere della spettacolare vista sul lago di Garda

È possibile compiere questo percorso anche in senso opposto: il chilometraggio e la pendenza della salita sono pressochè uguali, così come il numero di tornanti.

Difficoltà: Medio

Riva del Garda

-

Riva del Garda

Scopri di più
Monte Velo - Passo s. Barbara - Passo Bordala

In bici - Bici da corsa

Durata: h 4:00

Lunghezza: 64,6

Salita: 1.584

Itinerario di media difficoltà, con la scalata al Monte Velo che fa da protagonista. Ritorno verso il lago attraverso la bella Vallagarina.

Inserito nelle "Grandi salite del Trentino", il Monte Velo è un must per tutti gli appassionati, sopratutto per gli amanti delle pendenze. Quasi 13 chilometri, gran parte dei quali all'ombra, per raggiungere Passo Santa Barbara a quota 1170 metri. Questa percorso propone una gradevole variante al classico anello Monte Velo – Loppio. Chi ha ancora energie, infatti, può cimentarsi nell'ulteriore ma breve scalata al Passo Bordala. La successiva lunga discesa ci porta nella Vallagarina, rinomata località famosa per i suoi vitigni.

Dal punto di vista tecnico, la salita ha una pendenza molto costante intorno al 8,5%, con alcuni brevi tratti che superano il 12%. La discesa è molto piacevole, in quanto la sede stradale è molto larga e il traffico veramente limitato.

Specialmente d'estate non impiegheremo molto a terminare l'acqua della nostra borraccia. Nessun problema, troviamo una fontana sia a metà che in cima alla salita del Velo.

Difficoltà: Difficile

Arco - Ponte sul Sarca

-

Arco - Pont sul Sarca

Scopri di più
Lago e Valle di Cavedine

In bici - Bici da corsa

Durata: h 3:06

Lunghezza: 48,8

Salita: 615

Un itinerario tutto sommato semplice e alla portata di tutti, per scoprire in tutti i suoi aspetti la Valle dei Laghi e la Valle di Cavedine.

Questo percorso si sviluppa nella prima parte attraverso la Valle dei Laghi, costeggiando in tutta la loro lunghezza il lago di Cavedine, il lago di Toblino e il lago di Santa Massenza. La via del ritorno, invece, attraversa l'intera Valle di Cavedine. Questo itinerario, oltre alle ciclabili, riesce a sfruttare appieno le strade secondarie poco trafficate di cui il Garda Trentino è talmente ricco.

Dal punto di vista tecnico, questo percorso non presenta grandi difficoltà. L'unica asperità di giornata s'incontra nella prima parte della Valle di Cavedine, dove la strada sale verso passo S.Udalrico, ma le pendenze non sono mai proibitive.

Gli specchi d'acqua che si incontrano in questo percorso sono parecchi. Avere con sé qualcosa per immortalarli è sicuramente un buon consiglio.

Difficoltà: Medio

Parcheggio al ponte - Arco

-

Parcheggio al ponte - Arco

Scopri di più
Lago di Cavedine - Vezzano - Lago di Terlago

In bici - Bici da corsa

Durata: h 4:29

Lunghezza: 64,9

Salita: 570

Le numerose ciclabili e strade secondarie poco trafficate del Garda Trentino sono protagoniste in questo piacevole tour, caratterizzato da un continuo saliscendi.

Questo tour si propone di attraversare per il lungo la rinomata Valle dei Laghi. La meraviglia del lago di Cavedine è accompagnata dalla ricchezza ittica del lago di Santa Massenza e dal romantico Lago di Toblino. Prima però una breve tappa a Terlago e al suo omonimo lago.

Un itinerario piacevole, tranquillo e quasi totalmente sgombro dal traffico veicolare. Non per questo significa che sia poco impegnativo. Dal punto di vista tecnico, infatti il percorso si sviluppa su un continuo saliscendi. Le salite nel complesso non sono proibitive, ma sono ricche di brevi strappi che possono spezzare le gambe ai poco allenati.
Gli specchi d'acqua che si incontrano in questo percorso sono parecchi. Avere con sé qualcosa per immortalarli è sicuramente un buon consiglio.

Difficoltà: Medio

Parcheggio al ponte - Arco

-

Parcheggio al ponte - Arco

Scopri di più
F01 Kids tour

In bici - Mountain bike

Durata: h 1:26

Lunghezza: 16,0

Salita: 72

Itinerario completamente pianeggiante, adatto a tutte le famiglie e a tutti i tipi di bicicletta.

Questo è il più lungo dei Family Tour proposti, 17 chilometri totali. Tuttavia, non presenta alcuna difficoltà, in quanto si sviluppa su un percorso completamente piano, senza nessun tipo di asperità. Inoltre, questo anello percorre quasi solamente piste ciclabili asfaltate, che lo rendono adatto a tutti i tipi di ruote. Il luogo di partenza è Riva del Garda e dopo aver raggiunto Arco si ritorna indietro.

Difficoltà: Facile

Riva del Garda - Ufficio Informazioni (68?m)

-

Riva del Garda - Ufficio Informazioni (68?m)

Scopri di più
La pista ciclabile Torbole sul Garda - Sarche

In bici - Ciclabile

Durata: h 1:55

Lunghezza: 24,9

Salita: 223

La pista ciclopedonale Torbole - Sarche è uno dei percorsi più amati del Garda Trentino. Facile e immersa nel verde, è l'ideale per una passeggiata in sella alle due ruote.

La ciclabile Torbole - Sarche segue a ritroso il corso del fiume Sarca, collegando le sponde del lago alla Valle del Sarca. Per gli appassionati di mtb, rappresenta la via migliore per raggiungere l'inizio di tanti tour dedicati alla mtb, per tutti gli altri un bell'itinerario per pedalare in sicurezza. Ma attenzione, è un percorso molto amato anche dai pedoni e dai runner, rendendola di fatto la pista ciclabile più frequentata del Trentino.

La bellezza del paesaggio, il clima mite grazie a cui la ciclabile è percorribile tutto l'anno, la possibilità di spostarsi in sicurezza tra i centri del Garda Trentino sono alcuni dei motivi che ne hanno fatto un vero e proprio must.

Lungo il percorso, con brevi deviazioni, si possono raggiungere diverse attrazioni, punti di interesse, produttori e ristoratori pronti a sedurre con i sapori altogardesani: un ottimo modo per scoprire storia e tradizioni del Garda Trentino!

Non dimenticate di portare la macchina fotografica: tra lago, castelli, boschi e frutteti questo percorso riassume la bellezza del Garda Trentino!

Difficoltà: Medio

Torbole

-

Sarche

Scopri di più
La ciclabile Mori - Riva del Garda, dall'Adige al lago di Garda

In bici - Ciclabile

Durata: h 1:27

Lunghezza: 16,8

Salita: 164

Itinerario sulla pista ciclabile che porta da Mori, in Vallagarina, a Riva del Garda, sulla sponda nord del lago di Garda.

La pista ciclabile Mori - Torbole sul Garda è un ramo della ciclabile che dal Brennero porta a Verona, ovvero della "ciclopista del sole", parte italiana di un progetto europeo che mira a realizzare un collegamento ciclabile da Capo Nord a Malta.

Staccandosi dall'asse principale, la pista ciclabile Mori - Lago di Garda offre la possibilità ai ciclisti provenienti da nord di raggiungere agevolmente le sponde del lago. Dalla Vallagarina quindi si sale verso Passo San Giovanni per ridiscendere poi verso il bacino gardesano, con arrivo a Torbole sul Garda. Il cambiamento di paesaggio accompagna lo spostamento da una valle all'altra: dai vigneti della Valle dell'Adige si passa alla zona del biotopo del lago di Loppio, per approdare quindi alla riva nord del lago di Garda, circondata da montagne scoscese.

La pista ciclabile non presenta particolari difficoltà - se non la salita verso Passo San Giovanni (287 m)- ed è adatta a tutti coloro che sono abituati a spostarsi sulle due ruote.

Il tratto di ciclabile tra Riva del Garda e Torbole, con la passerella a sbalzo sull'acqua, è senz'altro uno dei must del Garda Trentino.

Difficoltà: Medio

Mori -

Riva del Garda

Scopri di più
772. Bike Marathon Ronda Grande

In bici

Durata: h 6:30

Lunghezza: 74,2

Salita: 3.066

Il percorso intermedio di una gara che si tiene ogni anno in occasione del Bike Festival. Si rivolge quindi a ciclisti ben preparati dal punto di vista fisico, ma anche tecnico.

Con una distanza di 74 km e un dislivello di quasi 2900 metri, questa proposta, va oltre l'autonomia di buona parte delle ebike attualmente in circolazione. Questo la dice lunga sull'impegno fisico richiesto per affrontare la Roda Grande della “Garda Trentino Bike Marathon”.

Oltre all'impegno fisico, in diversi passaggi è richiesta anche una buona tecnica di guida.

Il fondo cambia spesso: da asfalto, a cemento, a strade forestali con fondo sterrato stabile, smosso, single track... Di tutto un po'.

Considerata la notevole distanza e tipologia del percorso, nonostante la segnaletica presente, e la descrizione piuttosto precisa, è consigliato scaricarsi la traccia e seguirla su un dispositivo GPS.

Difficoltà: Difficile

Riva del Garda - Palazzo dei Congressi

-

Riva del Garda - Palazzo dei Congressi

Scopri di più
771. Garda Trentino Bike Marathon Ronda Piccola (All Mountain)

In bici

Durata: h 4:00

Lunghezza: 44,2

Salita: 1.883

Il percorso più breve della mitica Bike Marathon del Bike Festival di Riva del Garda. Si rivolge quindi a ciclisti ben preparati o e-bikers che non disprezzino pendenze notevoli.

Pur trattandosi del tracciato più breve della “Garda Trentino Bike Marathon”, ciò non significa che sia un percorso facile.
Le pendenze sono notevoli, in salita e in discesa, arrivando a superare in alcuni tratti il 20%. Il fondo cambia spesso, da asfalto, a cemento, a strade forestali con fondo sterrato stabile, smosso... Di tutto un po'. Rispettando il punto di partenza e arrivo del percorso gara, nel suo primo tratto il percorso si sviluppa lungo la strada principale tra Riva e Arco. Se si volesse evitare questo, per giungere fino a Varignano, in alternativa si possono seguire: il percorso 749 (partendo da Riva o Torbole) o il percorso 745 (partendo invece da Arco). Come anticipato, la salita è molto impegnativa e, anche la discesa, in alcuni suoi tratti va rispettata per pendenza e tipologia di fondo.

Difficoltà: Difficile

Riva del Garda - Ufficio Informazioni Garda Trentino

-

Riva del Garda - Ufficio Informazioni Garda Trentino

Scopri di più
773. Bike Marathon Ronda Extrema

In bici - Mountain bike

Durata: h 8:00

Lunghezza: 91,4

Salita: 4.226

Inizialmente la “Ronda Extrema” riprende i sentieri proposti dalla “Ronda Grande” attraverso la Val Lomasone fino a raggiungere Malga di Vigo, per poi dal “Sentiero dei Russi” dirigersi verso Comano lungo una discesa sterrata che sembra non voler mai finire. Qui è proposta da programma una nuova salita notevolmente impegnativa in direzione di Monte Casale e prima di raggiungere la cima si susseguono nei boschi dei sentieri completamente nuovi e affascinanti in direzione di Malga Valbona, per poi riprendere la salita da Prati del Granzoline per circa 1,400 m di dislivello. Gli splendidi sentieri nei boschi e sui prati si alternano a magnifiche viste sulle Dolomiti del Brenta. Sulla via del ritorno verso Riva si ripresenta la stessa discesa dei due tour più piccoli.

Stiamo lavorando per voi!

Questo percorso è attualmente in fase di tabellazione e revisione. Durante i lavori potremmo trovare delle varianti migliori: per questo ci potrebbero essere delle leggere differenze tra la traccia pubblicata e l'itinerario reale, che sistemeremo appena conclusi i lavori. Stiamo inoltre revisionando la descrizione e i dettagli del tour. Grazie per la vostra comprensione!

Difficoltà: Difficile

Riva del Garda

-

Riva del Garda

Scopri di più
Panoramica alta di Malcesine

In bici - Bici da corsa

Durata: h 3:50

Lunghezza: 34,6

Salita: 374

Un tour breve, caratterizzato dalla via Panoramica di Malcesine che permette di osservare il lago di Garda da un'ennesima angolazione. Salita impegnativa ma adatta a tutti.

Sono davvero tanti i percorsi che offrono una meravigliosa vista sul lago di Garda. Questo tour interessa gran parte della costa orientale del lago. Si propone di partire da Torbole, per poi raggiungere il Passo Campiano, punto panoramico sopra l'abitato di Malcesine. Gli uliveti, famosi per la produzione di uno dei migliori oli d'oliva d'Italia, fanno da cornice a uno scenario unico nel suo genere. Al passo una fontana allieta la fatica, mentre la discesa offre una vista suggestiva, con le acque azzurre del lago che si fondono con le distese di ulivi.

Un percorso relativamente corto, adatto a tutti gli appassionati. La salita è breve e le pendenze non sono proibitive. La partenza al mattino e il ritorno al pomeriggio consentono di godere di vento sempre favorevole.

Come suggerisce anche il titolo dell'itinerario, lungo questo percorso sono parecchi i momenti in cui possiamo godere di un panorama unico. Non immortalarlo sarebbe un peccato!

Difficoltà: Medio

Torbole

-

Torbole

Scopri di più
Giro del Lago di Garda (in senso orario)

In bici - Bici da corsa

Durata: h 6:00

Lunghezza: 139,9

Salita: 480

Un anello fantastico che si sviluppa sull'intero perimetro del Lago di Garda. La lunghezza, che supera i 140 chilometri, rende questo itinerario adatto ai più allenati.

Un altro "classico" per tutti gli appassionati dell'Alto Garda che d'inverno vogliono sfruttare il clima mite del lago. Questo percorso permette di circumnavigare il lago più grande d'Italia, e di scoprirlo in ogni suo aspetto. Data la vastità del lago, anche il chilometraggio è molto elevato e ciò rende proibitivo questo itinerario per i poco allenati.

Dal punto di vista tecnico, il giro non presenta grandi asperità. Tuttavia il percorso è molto ondulato. Soprattutto al ritorno sono presenti diverse gallerie, talvolta molto lunghe. Si raccomanda l'uso di luci e giubotto catarifrangente. L'anello può essere compiuto in entrambi i sensi; si raccomanda comunque di partire la mattina, quando il Pelèr soffia verso sud a nostro favore.

Queste strade sono spesso sede di allenamento di alcuni ciclisti professionisti. Mentre pedalate, date un occhio a chi incrociate sulla strada!

Difficoltà: Difficile

Riva del Garda - Ufficio Informazioni

-

Riva del Garda - Ufficio Informazioni

Scopri di più
Drena - Malga Campo

In bici - Bici da corsa

Durata: h 5:01

Lunghezza: 54,1

Salita: 1.302

La salita a Malga Campo è veramente tosta, adatta a scalatori puri. Fatica ripagata da una splendida vista sul Gruppo del Brenta.

Questo itinerario propone la salita a Malga Campo. Il tour parte da Riva del Garda, attraversa Arco e Dro, prima di raggiungere Drena. Da qui si sale sulle pendici del Monte Stivo. L'ascesa, su strada stretta e ricca di tornanti, presenta una pendenza media del 10%, una delle più elevate fra le salite da noi proposte. Poco più di 8 chilomteri in apnea per giungere alla malga, dalla quale si può ammirare il Gruppo del Brenta, sullo sfondo.

Pendenze adatte a veri grimpeur, che non hanno paura di fare fatica.

La salita è lunga e dura, ma i tornanti sono molti: sfruttiamoli al meglio per riprendere fiato tra un erta e l'altra.

Difficoltà: Medio

Riva del Garda

-

Riva del Garda

Scopri di più
Lago di Cavedine - Centrale Fies

In bici - Bici da corsa

Durata: h 2:11

Lunghezza: 36,6

Salita: 256

Questo percorso è il più semplice fra quelli proposti, adatto a coloro i quali vogliono evitare dure e lunghe salite. Il Lago di Cavedine è la perla di questo breve itinerario.

L'unica asperità di questo percorso è la breve salita che da Dro porta al bivio per il lago di Cavedine: poco più di 2 chilometri caratterizzati da dolci pendenze. Per il resto un tour pianeggiante, breve, piacevole, per gran parte su pista ciclabile. Un'occasione per osservare da vicino la vastità del Biotopo Marocche di Dro, ampia e soleggiata distesa di sassi e una delle poche aree protette classificate come zona arida e non umida.

Itinerario per tutti i tipi di gamba, adatto anche ai meno allenati.

Questo percorso è più adatto per una “passeggiata” che per un allenamento. Scopri gli altri itinerari per vivere le Marocche di Dro con maggiore intensità.

Difficoltà: Facile

Riva del Garda - Loc. San Nazzaro

-

Riva del Garda - Loc. San Nazzaro

Scopri di più
Salita a San Giovanni al Monte

In bici - Bici da corsa

Durata: h 3:50

Lunghezza: 28,9

Salita: 1.000

Partendo da Riva del Garda andare in direzione nord verso Arco. Alla prima rotonda dopo San Tomaso girare a sinistra verso Ceole e alla successiva rotonda, nei pressi del Santuario delle Grazie, girare a dx in direzione Varignano.
Giunti in prossimità di una grande croce di legno girare a sinistra e attraversare il centro abitato. Superato un piccolo portico girare nuovamente a sinistra. Qui comincia il pezzo più impegnativo di questa salita panoramica che attraversa Padaro e porta fino a località Mandrea.
Un tratto in leggera discesa e poi la strada risale alternando la vista sul fiume Sarca, sulle Marocche di Dro, Malga Campo, il monte Stivo, il monte Bondone con il suo Cornetto. Sempre in mezzo al bosco si arriva alla chiesetta di San Giovanni al Monte, accanto alla quale è situata l'omonima malga. Ripercorrendo la stessa strada ritorniamo al punto di partenza di Riva del Garda. Fare attenzione a non distrarsi in discesa per lo splendido panorama.

Difficoltà: Medio

Riva del Garda - Loc. San Nazzaro

-

Riva del Garda - Loc. San Nazzaro

Scopri di più
Fiave' - Ponte Arche - Poia

In bici - Bici da corsa

Durata: h 4:52

Lunghezza: 59,4

Salita: 1.270

Percorso piacevole adatto a tutti gli appassionati. Continuo saliscendi alla scoperta delle località del Bleggio e del Lomaso.

Itinerario senza un metro di pianura, che si sviluppa lungo strade quasi sgombre dal traffico che lo rendono molto tranquillo e piacevole. Il bosco, i prati e i campi coltivati si alternano con piccoli paesini caratteristici. La scalata al Passo del Ballino, percorribile in due diversi versanti, consente di raggiungere prima Fiavè e poi la località del Bleggio. Dopo essere scesi a Comano Terme l'itinerario risale lungo l'altro versante della valle, attraversando la zona del Lomaso.

Dal punto di vista tecnico questo percorso è accessibile a molti appassionati, in quanto le salite non raggiungono mai pendenze proibitive. La scalata al Passo del Ballino presenta una pendenza media del 5,5%, dopodichè il percorso si sviluppa su di un continuo saliscendi.

La discesa finale passa a ridosso del bellissimo borgo Canale di Tenno. Se non lo conoscete già, vi consigliamo di fare una deviazione per ammirarlo.

Difficoltà: Medio

Riva del Garda

-

Riva del Garda

Scopri di più
Torri - Garda - Costermano - Rifugio Graziani

In bici - Bici da corsa

Durata: h 8:00

Lunghezza: 117,1

Salita: 2.300

Pendenze elevate per raggiungere il Rifugio Graziani a quota 1600 metri. Un tour lungo e impegnativo, adatto ai più allenati.

La strada asfaltata che sale sulle pendici del Monte Baldo e porta al Rifugio Graziani offre l'opportunità anche agli amanti della bici da corsa di raggiungere altitudini importanti. Il tour, come viene qui proposto, presenta una prima parte pianeggiante, che costeggia le acque azzurre del lago di Garda. Dopodiché, quando i chilometri nelle gambe sono già parecchi, comincia la lunga ascesa al Monte Baldo, con pendenze che in alcuni tratti superano il 10%. La fatica viene poi ripagata con un'altrettanto lunga discesa.

Lunghezza e dislivello rendono questa proposta indubbiamente impegnativa. I punti panoramici degni di nota lungo il percorso sono numerosi, e permettono una splendida vista sia sul lago di Garda che sulla Valle dell'Adige.

Qualche chilometro prima di arrivare al Rifugio Graziani possiamo godere di un panorama unico sul lago, dalla famosa Bocca di Navene.

Difficoltà: Difficile

Riva del Garda

-

Rifugio Graziani

Scopri di più
Monte Velo - Passo Santa Barbara - Loppio

In bici - Bici da corsa

Durata: h 3:00

Lunghezza: 41,3

Salita: 1.288

Un tour breve ma intenso, per scalatori. Il monte Velo, tanto duro quanto bello, è una delle salite più frequentate dagli amanti delle due ruote del Garda Trentino.

Inserito nelle "Grandi salite del Trentino", il Monte Velo è un must per tutti gli appassionati, sopratutto per gli amanti delle pendenze. Quasi 13 chilometri, gran parte dei quali all'ombra, per raggiungere Passo Santa Barbara a quota 1170 metri. Nel 2002 vide il passaggio del Giro d'Italia, nella tappa in cui Cadel Evans perse la maglia rosa.

Questo itinerario propone la variante classica, con la discesa dalla Val di Gresta verso Loppio. Fra gli altri percorsi troverete altre due varianti, più impegnative: una che prevede il ritorno attraverso la Vallagarina, l'altra che inserisce la scalata al Monte Bondone.

Dal punto di vista tecnico, la salita ha una pendenza molto costante intorno al 8,5%, con alcuni brevi tratti che superano il 12%. La discesa è molto piacevole, in quanto la sede stradale è molto larga e il traffico veramente limitato.

D'estate non impiegheremo molto a terminare l'acqua della nostra borraccia. Nessun problema, troviamo una fontana sia a metà che in cima alla salita del Velo.

Difficoltà: Difficile

Parcheggio al ponte - Arco

-

Parcheggio al ponte - Arco

Scopri di più
Passo Santa Barbara - Viote

In bici - Bici da corsa

Durata: h 7:00

Lunghezza: 96,9

Salita: 2.765

Pedalare in direzione nord fino al ponte di Arco. Alla rotonda prendere a destra in direzione Bolognano. Dopo altre 2 rotonde girare a sinistra dove comincia la salita, tappa del GPM e del giro d’Italia: per 12 chilometri si sale il Monte Velo in mezzo ai boschi ammirando il suggestivo paesaggio del Garda Trentino fino a scollinare a Passo Santa Barbara a quota 1130 m. Con una ripida discesa si arriva al paese di Ronzo Chienis.Da qui si risale girando a sinistra verso Passo Bordala passando attraverso gli orti della Valle di Gresta. Dal Passo, discesa inizialmente difficile poi più dolce fino al bivio per Villa Lagarina. Si prosegue diritti verso il Lago di Cei in un alternarsi di saliscendi. Si scende fino al bivio per Aldeno e qui si svolta a sinistra e si sale per Cimone e Terme di Garniga, una salita impegnativa ma con una stupenda vista sulla valle del'Adige. Dopo Garniga Terme si entra nel bosco da cui si esce solo alle “caserme” subito prima di arrivare al biotopo delle Viote ai piedi del Palom del Bondone, terrazza mozzafiato sulle Dolomiti di Brenta. Si gira a sinistra e si scende passando per Lagolo e Castel Madruzzo. Al bivio si gira ancora a sinistra e lungo la valle di Cavedine in leggera salita si arriva al passo S. Udalrico prima di scendere verso Drena e attraversare le “Marocche”. Arrivati a Dro, girare ancora a sinistra in direzione Arco e successivamente ritornare al punto di partenza di Riva del Garda.

Difficoltà: Difficile

Riva del Garda

-

Viote

Scopri di più
Ballino Durone Stenico

In bici - Bici da corsa

Durata: h 5:00

Lunghezza: 88,2

Salita: 1.470

Saliscendi impegnativo, sia dal punto di vista del chilometraggio che dal punto di vista del dislivello totale. Scarso traffico e paesaggio caratteristico. Favolosa la ciclabile che da Ponte Arche conduce a Sarche.

Questo itinerario propone le scalate al passo del Ballino e al passo Duron. Non sono salite eccessivamente dure, ma richiedono uno sforzo che i poco allenati potrebbero pagare nella seconda parte del percorso. Superate queste due asperità, infatti, si rimane in quota e si raggiunge Stenico, località famosa soprattutto per il suo Castello. Ritorniamo in pianura grazie alla pista ciclabile del Limarò, spettacolare discesa che si affaccia sul precipizio dove scorre il fiume Sarca. Le ultime asperità di giornata sono i brevi strappetti nella zona del laghetto di Cavedine, dopodichè solo discesa.

Questo anello può essere eseguito anche in senso opposto. Attenzione però: le pendenze sono più impegnative e l'intero percorso risulterà più faticoso

Difficoltà: Medio

Riva del Garda

-

Riva del Garda

Scopri di più
Torbole - Avio - San Valentino - Torbole

In bici - Bici da corsa

Durata: h 6:00

Lunghezza: 74,1

Salita: 1.545

Un tour sulle pendici del Monte Baldo, per coloro ai quali piacciono le lunghe salite: 16 chilometri, a tratti aspri, che conducono alla località sciistica di San Valentino.

Il percorso qui presentato propone di raggiungere la località sciistica di San Valentino, posta nel giardino del Baldo. Esistono diversi itinerari per arrivarci: in questo tour suggeriamo di affrontare la strada che parte da Avio e che si addentra nella Valle dei Molini. Dal punto di vista tecnico questa salita è discretamente lunga e presenta una pendenza media del 7,5%, con alcune brevi rampe che superano il 10%. Un'altrettanto lunga discesa ci riporta al punto di partenza.

Quasi totalmente sgombro dal traffico veicolare, questo giro permette di vivere appieno la natura del Monte Baldo. Le sue silenziose pendici, stupende d'inverno ma altrettanto caratteristiche anche senza neve, fanno da cornice a un tour impegnativo, adatto ai più allenati.

Questo itinerario può essere svolto anche nell'altro senso, il chilometraggio e le pendenze delle salite non cambiano. Quello che cambia è la discesa, che invece si svilupperebbe su strada stretta con molte curve e quindi risulterebbe molto più tecnica.

Difficoltà: Difficile

Torbole

-

Torbole

Scopri di più
Vesio

In bici - Bici da corsa

Durata: h 5:00

Lunghezza: 63,4

Salita: 1.020

Itinerario panoramico, per osservare il lago di Garda da un'ennesima angolazione. Salite non proibitive, con pendenze medie attorno al 5-6%.

Questo itinerario propone di percorrere per un lungo tratto la Gardesana occidentale, lungo la quale splendidi scorci a picco sul lago si alternano con brevi e lunghe gallerie. La salita verso le frazioni del comune di Tignale consente di cambiare angolazione: il panorama è sempre quello del lago, ma la vista è molto più suggestiva. Dal comune di Tignale ci si sposta verso quello di Tremosine, altra perla del Lago di Garda. La discesa e il ricongiungimento con la Gardesana chiudono questo fantastico anello.

Dal punto di vista tecnico il percorso prevede una solo ascesa, ma le pendenze abbastanza dolci lo rendono accessibile a molti. Ricordiamo di dotarsi di luci e di indossare il giubbotto catarifrangente per essere meglio visibili nelle numerose gallerie presenti lungo questo percorso.

... prima di Campione sul Garda girando a destra con una salita di circa 10 km possiamo arrivare a Vesio per poi proseguire il giro. In questo caso attraversiamo una stupenda forra dove sono state girate anche alcune scene del film di 007 “Quantum of Solace”.

Difficoltà: Medio

Riva del Garda

-

Riva del Garda

Scopri di più
Ponte Arche - Andalo - Fai della Paganella

In bici - Bici da corsa

Durata: h 7:00

Lunghezza: 131,1

Salita: 2.560

Itinerario alla scoperta delle località sciistiche della Paganella, passando per il suggestivo lago di Molveno. Giro lungo con salite impegnative e dislisvello elevato.

Questo percorso propone l'iniziale scalata al Passo del Ballino, passando per il laghetto di Tenno. Dopodichè, scesi a valle, una nuova salita conduce verso il lago di Molveno e le stazioni sciistiche di Andalo. La discesa verso Trento precede un'ulteriore ascesa, che sale le pendici della Paganella e riconduce ad Andalo. Piacevole uscita fuori porta, alla scoperta di un'importante località non lontana dal Garda Trentino.

Dal punto di vista tecnico, il percorso presenta un dislivello importante, superiore ai 2500 metri. Le salite sono tutte abbastanza lunghe. La scalata al Ballino ha una pendenza del 5,5%. La seconda salita, verso Andalo, misura più di 25 chilometri, ma la pendenza è più dolce e presenta alcuni tratti in discesa. La terza salita, verso Fai, è la più impegnativa di giornata e misura circa 11 chilometri.

Questo itinerario è molto lungo e molto duro. Dosate con attenzione le vostre forze e non dimenticate di alimentarvi, altrimenti rischiate di finire le energie prima del previsto!

Difficoltà: Difficile

Riva del Garda

-

Riva del Garda

Scopri di più
Vezzano Vason S.Udalrico

In bici - Bici da corsa

Durata: h 6:00

Lunghezza: 99,6

Salita: 1.780

Altro percorso molto impegnativo. Protagonista di questo lungo tour è la scalata al Monte Bondone, salita per veri grimpeur.

Partenza da Riva del Garda per dirigersi in direzione Trento, passando per il lago di Cavedine. A Vigolo Baselga comincia la salita verso il Monte Bondone, la montagna di Trento. Per quattro volte il giro d'Italia ha concluso qui una tappa. I suoi tornanti, soprattutto quelli del versante orientale, sono anche sede della famosa gara automobilistica Trento-Bondone. Ed è proprio questo versante che proponiamo di percorrere in questo itinerario: più di 10 chilometri con pendenza costante attorno all'8%. Oltre al dislivello, anche il chilometraggio concorre ad aumentare la difficoltà di questo tour, visto che in totale si sfiorano i 100 chilometri.

Percorso quindi adatto agli scalatori che vogliono rivivere l'impresa che compì Charly Gaul in una tappa del Giro d'Italia nel lontano 1956, quando, nel bel mezzo di una tempesta di neve, staccò il secondo classificato di 8 minuti e vinse sul traguardo del Bondone.

La salita è lunga e molto dura, ma i tornanti sono molti, circa una trentina: sfruttiamoli al meglio per riprendere fiato tra un erta e l'altra.

Difficoltà: Difficile

Riva del Garda

-

Riva del Garda

Scopri di più
7. Una lunga discesa dal lago di Tenno a Riva del Garda

In bici - Ciclabile

Durata: h 1:21

Lunghezza: 15,3

Salita: 97

Una facile pedalata, sempre in discesa, che dal lago di Tenno porta al Garda, tra borghi medioevali e vigneti, sempre accompagnati da un panorama unico sul lago.

Questo itinerario sfrutta il servizio estivo del Bicibus, con cui si raggiunge il lago di Tenno, punto di partenza del percorso. Il tragitto si snoda poi interamente in discesa, collegando alcuni dei luoghi più belli e panoramici del Tennese, vero e proprio balcone affacciato sul lago di Garda.

Il tour potrebbe essere un perfetto rientro dopo una giornata passata al lago (balneabile e dotato di servizio di sicurezza nei mesi estivi) o alla scoperta dei borghi medioevali (in particolare Canale di Tenno, nel Club dei Borghi più Belli d'Italia, e Frapporta, ai piedi del castello di Tenno) e dei sapori della zona (per esempio, la carne salada).
Il tragitto coinvolge per lo più strade secondarie a traffico limitato, salvo per il tratto tra Ville del Monte e Tenno, dove si scende lungo la strada principale: si raccomanda qui una particolare attenzione.

Non dimenticate la macchina fotografica: incontrerete diversi punti dove vale davvero la pena fermarsi per qualche scatto!

Difficoltà: Medio

Lago di Tenno

-

Riva del Garda

Scopri di più
1. Garda Trentino Discover: dalle rive del lago a Sarche

In bici - Ciclabile

Durata: h 4:58

Lunghezza: 64,7

Salita: 442

Una pedalata tra il lago di Garda e il lago di Cavedine, su pista ciclabile e strade secondarie, che permette di scoprire la varietà di paesaggi che caratterizza il Garda Trentino.

Un percorso facile, consigliato a chi vuole esplorare il Garda Trentino in sella alle due ruote. Dalle sponde del lago di Garda si risale prima verso Arco, percorrendo la conca caratterizzata dalla presenza degli ulivi, e poi lungo il corso del fiume Sarca, attraverso vigneti e frutteti. Il rientro tocca invece il lago di Cavedine, altro pittoresco specchio d'acqua della zona, e conduce a Torbole, una delle località più note del Garda Trentino.

Questo itinerario permette di apprezzare la diversità e la ricchezza di paesaggio che offre il Garda Trentino: da un paesaggio tipicamente mediterraneo ci si sposta verso un ambiente più montano, passando anche attraverso la zona delle Marocche, chiamate anche "valli della Luna". Si tratta di un'area protetta per le sue caratteristiche uniche: siamo infatti nella più grande frana post glaciale dell'arco alpino, caratterizzata da un clima arido molto diverso da quello della zona circostante.

Non dimenticate di portare la macchina fotografica: tra lago, castelli, boschi e frutteti questo percorso riassume la bellezza del Garda Trentino!

Difficoltà: Difficile

Ufficio informazioni Garda Trentino - Riva del Garda

-

Ufficio informazioni Garda Trentino - Riva del Garda

Scopri di più
3. Lungo la ciclabile del Sarca verso nord: da Arco a Fies

In bici - Ciclabile

Durata: h 1:27

Lunghezza: 19,0

Salita: 96

Questo tour facile e adatto a tutti propone una variante del percorso nr. 3: il rientro qui attraversa la zona dei frutteti attorno a Dro, nel cuore della Valle del Sarca.

Questo itinerario si snoda lungo la valle del Sarca e presenta un dislivello davvero limitato: è quindi adatto davvero a tutti, anche a chi non è molto allenato e cerca un percorso facile per godersi qualche ora in sella alla bici. Il paesaggio è decisamente piacevole e molto rilassante: la pedalata è accompagnata infatti dal lento scorrere dell'acqua del Sarca e dai frutteti che si susseguono lungo il percorso.

Sulle rive del fiume noterete anche dei pannelli che illustrano le sue caratteristiche: siamo all'interno del Parco Fluviale della Sarca, che tutela l'intero corso del fiume, dalle sorgenti in Val Rendena fino alla foce sul Garda.

Anche il punto di arrivo si trova in una zona protetta: le Marocche sono infatti un biotopo, ovvero un'area protetta per le sue caratteristiche uniche. Questa frana post-glaciale, la più grande dell'arco alpino, costituisce un ambiente molto particolare, dove vivono piante e animali che si sono dovuti adattare a queste specifiche condizioni.

In estate portatevi il costume da bagno: sotto al ponte romano di Ceniga si trova una piccola spiaggia, ideale per rinfrescarsi dopo la pedalata.

Difficoltà: Medio

Parcheggio al ponte - Arco

-

Parcheggio al ponte - Arco

Scopri di più
4. La Valle del Sarca e il lago di Cavedine (da Arco a Sarche)

In bici - Ciclabile

Durata: h 2:48

Lunghezza: 37,1

Salita: 231

Il percorso porta a scoprire la zona nord del Garda Trentino. Partendo da Arco si arriva fino a Sarche e al lago di Cavedine, per poi rientrare al punto di partenza.

La direttrice del percorso è segnata dal fiume Sarca. Partendo da Arco, l'itinerario si snoda infatti nella valle formata dal fiume, fino a Sarche. Il rientro coinvolge invece il lago di Cavedine, piccolo specchio d'acqua a ridosso della zona delle Marocche.

Il percorso segue principalmente la pista ciclabile che costeggia il corso d'acqua, tra campi coltivati e alberi da frutto, in particolare meleti, prugni e vigneti. Siamo infatti nel cuore della Valle del Sarca, un'area a spiccata vocazione agricola. Il tragitto del rientro porta invece, nella parte a nord, verso il lago di Cavedine. Il lago si è formato per sbarramento in seguito alla frana che ha creato le Marocche ed è oggi una vera e propria oasi verde, frequentata da pescatori e sportivi.

L'itinerario non presenta particolari difficoltà, a parte una breve salita cementata che, eventualmente, si può affrontare portando la bici a spinta.

Difficoltà: Medio

Parcheggio al ponte - Arco

-

Parcheggio al ponte - Arco

Scopri di più
2. Nel cuore del Garda Trentino: il "giro della Busa"

In bici - Ciclabile

Durata: h 1:33

Lunghezza: 19,8

Salita: 152

Una tranquilla pedalata tra ulivi e vigneti, tra Riva del Garda, Arco e Torbole. Un percorso adatto a tutti con poco dislivello, per scoprire i centri maggiori del Garda Trentino.

La zona pianeggiante a nord del lago di Garda è denominata, nel dialetto locale, la "Busa", ovvero la buca. Il motivo è evidente: questa porzione di Garda Trentino è circondata dalle montagne e sembra proprio una conca scavata a ridosso del lago.
Questo itinerario traccia il perimetro di questa zona, passando su piste ciclabili e strade secondarie: il percorso ideale per chi vuole esplorare su due ruote questa fetta di Garda Trentino, godendosi il variare del paesaggio e il passaggio nelle piccole frazioni che punteggiano il territorio, fuori dal traffico delle arterie principali.
Lungo il tragitto si trovano poi diversi punti di interesse. Attrazioni, monumenti, ristoratori e produttori che possono diventare tanti punti di sosta curiosi e golosi per scoprire storia e tradizione del Garda Trentino e conoscerne i suoi protagonisti. Scegliete il tema che vi piace di più e iniziate a pedalare: scoprirete che anche un percorso molto semplice può nascondere tante sorprese.

Non dimenticate la macchina fotografica: i posti per scattare foto ricordo top non mancano! E se vi va condividete i vostri ricordi con #GardaTrentino

Difficoltà: Facile

Ufficio informazioni Garda Trentino - Riva del Garda

-

Ufficio informazioni Garda Trentino - Riva del Garda

Scopri di più
6. Dal fiume Adige al lago di Garda lungo la pista ciclabile

In bici - Ciclabile

Durata: h 1:06

Lunghezza: 13,0

Salita: 115

Itinerario sulla pista ciclabile che collega la Vallagarina (Mori in particolare) a Torbole sul Garda: un percorso facile, tra i più frequentati in Trentino.

La pista ciclabile Mori - Torbole sul Garda è un ramo della ciclabile che dal Brennero porta a Verona, ovvero della "ciclopista del sole", parte italiana di un progetto europeo che mira a realizzare un collegamento ciclabile da Capo Nord a Malta.

Staccandosi dall'asse principale, la pista ciclabile Mori - Lago di Garda offre la possibilità ai ciclisti provenienti da nord di raggiungere agevolmente le sponde del lago. Dalla Vallagarina quindi si sale verso Passo San Giovanni per ridiscendere poi verso il bacino gardesano, con arrivo a Torbole sul Garda. Il cambiamento di paesaggio accompagna lo spostamento da una valle all'altra: dai vigneti della Valle dell'Adige si passa alla zona del biotopo del lago di Loppio, per approdare quindi alla riva nord del lago di Garda, circondata da montagne scoscese.

La pista ciclabile non presenta particolari difficoltà - se non la salita verso Passo San Giovanni (287 m)- ed è adatta a tutti coloro che sono abituati a spostarsi sulle due ruote.

Difficoltà: Facile

Ciclabile dell'Adige

-

Torbole sul Garda

Scopri di più
4.2 Verso nord sulla ciclabile del Sarca: da Arco a Sarche

In bici - Ciclabile

Durata: h 2:55

Lunghezza: 38,3

Salita: 228

Percorso che si snoda quasi interamente sulla pista ciclabile che costeggia il fiume Sarca, una delle più amate del Trentino, frequentata in ogni stagione.

La pista ciclabile che da Torbole porta a Sarche è la più frequentata del Trentino: ogni anno da migliaia di ciclisti e amanti delle camminate passano di qui. La pista parte dalle rive del lago, a Torbole, e segue a ritroso il corso del fiume Sarca, su un tracciato pianeggiante che si snoda nella campagna. Fino a Dro è particolarmente adatta alle famiglie con i bimbi che vogliono esplorare il Garda Trentino su due ruote.

Difficoltà: Medio

Parcheggio al ponte - Arco

-

Parcheggio al ponte - Arco

Scopri di più
5. Tra Riva del Garda e Torbole, attorno al Monte Brione

In bici - Ciclabile

Durata: h 1:02

Lunghezza: 13,2

Salita: 47

Questo percorso è adatto per una tranquilla pedalata in zona pianeggiante e vicino ai centri abitati. Ideale per chi vuole provare una prima uscita in sella con i più piccoli.

Questo itinerario disegna un anello attorno al Monte Brione, lo sperone di roccia che separa Riva del Garda da Torbole disegnando l'inconfondibile profilo del Garda Trentino. Si tratta di un percorso per lo più urbano, che si sviluppa lungo pista ciclabile e strade secondarie che tagliano la campagna a ridosso del monte. Trattandosi di una zona interamente pianeggiante, questo tour non presenta difficoltà di sorta ed è adatto anche per i più piccoli, con qualche attenzione in prossimità degli attraversamenti stradali.
Il tratto di ciclabile che unisce Torbole a Riva del Garda è senz'altro uno dei più amati da ospiti e residenti per la vista spettacolare sul lago di Garda. Soprattutto nella bella stagione è particolarmente frequentato, va quindi prestata attenzione alle persone che camminano lungo la pista ciclabile o che la attraversano per raggiungere la spiaggia.

Fermatevi in uno dei locali lungo la spiaggia per un aperitivo o un buon gelato vista lago: non c'è migliore conclusione per la vostra pedalata!

Difficoltà: Facile

Ufficio informazioni Garda Trentino - Riva del Garda

-

Ufficio informazioni Garda Trentino - Riva del Garda

Scopri di più
7.2 Dal lago di Tenno agli scavi di San Martino (Campi)

In bici - Ciclabile

Durata: h 1:07

Lunghezza: 5,3

Salita: 272

Questo breve itinerario tutto in salita porta alla frazione di Campi, poco frequentata perché nascosta in una valle tra le montagne, e agli scavi archeologici di San Martino.

Questo percorso parte dal lago di Tenno, raggiungibile nei mesi estivi con il servizio BiciBusTrek, e si snoda sul versante occidentale del Garda Trentino, risalendo le pendici dei monti che scendono ripidi verso il lago.

L'itinerario segue la strada provinciale 37 che porta dal bivio presso il parcheggio del lago fino a Campi e alla sovrastante zona archeologica di San Martino. Si tratta di una zona poco nota del Garda Trentino, ma molto piacevole da visitare.

La strada si snoda tra pinete e castagneti e sale verso Campi, una piccola frazione di Riva del Garda, adagiata in una conca verde tra i monti. Il piccolo centro ha mantenuto il suo carattere rurale, grazie alle tradizionali case in pietra con solai in legno. Il punto di arrivo è il sito archeologico di San Martino, uno dei più significativi della zona, a circa 800 m d'altitudine. Da qui, si gode di uno splendido panorama sulla zona di Tenno.

Difficoltà: Medio

Lago di Tenno

-

Zona archeologica San Martino (Campi)

Scopri di più
737. Lago di Tenno (Cross Country)

In bici

Durata: h 3:15

Lunghezza: 22,5

Salita: 570

Un tour rivolto a chi, se pur con una discreta preparazione o su di una bici con pedalata assistita, vuole evitare percorsi tecnici e non disdegna pedalare su asfalto.

Questo giro è percorribile tutto l'anno. 600 metri è un dislivello accessibile a molti, la salita però, presenta lunghi tratti con pendenze prossime al 10% e pochi momenti di respiro. Si sviluppa in gran parte su asfalto e, il rimanente, su strade sterrate o ciottolate in buono stato. Dal punto di vista tecnico si può dire, per quanto appena descritto, che possa essere affrontato praticamente da tutti. C'è da prestare attenzione negli attraversamenti delle strade incontrate, soprattutto in fase di discesa.

Lungo il percorso si ha la possibilità di ammirare scenari notevoli sull'Alto Garda e, a seconda della quota, pedalare circondati da ulivi, viti e castagni. Arrivati in prossimità del Lago di Tenno, anche se la traccia non lo raggiunge, si consiglia di visitarlo e, nei periodi più caldi, organizzarsi per un bel bagno.


In estate è un piacere nuotare nelle acque del Lago di Tenno. Attenzione! Per le bici vige il divieto di circolazione in prossimità delle spiagge.

Difficoltà: Medio

Riva del Garda - Ufficio informazioni Garda Trentino

-

Riva del Garda - Ufficio informazioni Garda Trentino

Scopri di più
742. Tenno - Vespana - San Giovanni (All Mountain)

In bici

Durata: h 6:25

Lunghezza: 34,1

Salita: 1.562

Garda Trentino propone qui un percorso duro che metterà alla prova le vostre gambe e le vostre doti di guida, con qualche bella soddisfazione panoramica sull'Alto Garda.

Il percorso 742 è stato classificato come All Mountain. Presenta però alcune salite degne di un Cross Country e un tratto in particolare in discesa che, nello stato attuale, potrebbe risultare proibitivo anche con una bici Enduro.

Si apprezzeranno pedalando dei bellissimi scorci sull'Alto Garda, con la sua tipica vegetazione mediterranea, per poi immergersi in boschi tipicamente alpini fra i monti Calino, Misone e Biaina.

E' un tragitto percorribile gran parte dell'anno, in particolare nei ultimi inverni la neve ne ha impedito la percorrenza sempre più raramente. Con un dislivello di poco superiore ai 1300 metri e pendenze che in alcuni tratti superano il 15%, alterna svariati tipi di fondo: lunghi tratti su asfalto, ripide rampe cementate, ciottolato, sterrato scorrevole, single track dinamici e passaggi su pietraie (talvolta anche instabili).

La traccia passa a ridosso del bellissimo borgo Canale di Tenno. Se non lo conoscete già, vi consiglio di fermarvi ad ammirarlo.

Difficoltà: Difficile

Parcheggio di Caneve - Arco

-

Parcheggio di Caneve - Arco

Scopri di più
735. The Original Adrenalina (Cross Country)

In bici

Durata: h 2:59

Lunghezza: 16,6

Salita: 639

Percorso Cross Country ad anello intorno al Monte Tombio con rientro sulla “Pinza”: una strada storica molto ripida che regala scorci magnifici su Riva del Garda.

La salita del percorso 735 ha un dislivello complessivo di poco inferiore a 650 metri e alterna tratti su asfalto a tratti su suggestive strade sterrate in disuso. Rari i momenti dove si possano rilassare le gambe lungo l'ascesa, con pendenze che variano, arrivando anche a superare in un breve tratto il 15%.

La strada proposta come discesa, chiamata “Pinza”, è anche stata, agli albori del downhill, un segmento della famosa gara “l'Adrenalina”. Nel suo tratto iniziale, la vecchia strada è sterrata, con un fondo abbastanza scorrevole e una pendenza che andrà via via ad aumentare. Nella seconda metà arriva addirittura a superare il 20% su lunghi tratti cementati. Alcuni punti, un po' esposti, offrono dei panorami notevoli.

Viste le pendenze citate, è d'obbligo controllare sempre la velocità e un uso appropriato di entrambi i freni, in particolar modo se bagnato e nei periodi autunnali.


Con una piccola deviazione, è possibile visitare il caratteristico borgo di Pranzo, dove si trova anche una fresca fontana nei pressi della chiesa.

Difficoltà: Medio

Ufficio informazioni Garda Trentino - Riva del Garda

-

Ufficio informazioni Garda Trentino - Riva del Garda

Scopri di più
770. Giro del Monte Brione (All Mountain)

In bici - Mountain bike

Durata: h 1:15

Lunghezza: 7,6

Salita: 269

Da qualsiasi punto dell'Alto Garda si nota questo “sperone” nel centro della vallata: è il Monte Brione. Qui una proposta per poter visitarlo in sella alle due ruote.

Il percorso si sviluppa in gran parte tra gli olivi, raggiungendo uno dei punti panoramici più suggestivi dell'Alto Garda: il forte Batteria di Mezzo, al centro del sistema difensivo austro-ungarico dell'Alto Garda (Festung Abschnitt). Oltre alla Batteria, completano la linea il forte San Nicolò (porto), il forte Garda e il forte S. Alessandro (vicino alla cima).
La discesa proposta verso Sant'Alessandro, nel suo primo tratto, è piuttosto tecnica con la presenza di alcuni gradoni e sassi di discrete dimensioni, talvolta anche smossi. Si tratta di circa 300 metri ma, se non si possiede una buona tecnica di guida, si consiglia di portare la bici a mano o, più semplicemente, tornare dalla stessa strada percorsa in salita.
Se invece si sceglie di affrontare la discesa, ricordiamo che questo un percorso è frequentato anche da numerosi pedoni ed escursionsti: moderate la velocità e concedete loro la precedenza.


Il Monte Brione era considerato un punto strategico per il controllo del confine austro-ungarico: salendoci, è facile comprenderne il motivo.

Difficoltà: Difficile

Riva del Garda - Porto San Nicolò

-

Riva del Garda - Porto San Nicolò

Scopri di più
738. Lago di Tenno - Ballino (Cross Country)

In bici

Durata: h 1:21

Lunghezza: 9,3

Salita: 227

Un anello corto alla portata di tutti, intorno a una delle perle del Trentino: il Lago di Tenno. Famoso per il suo colore, è la meta ideale in ogni stagione.

Questo percorso è adatto come svago nel corso di una giornata dedicata al relax e magari a una nuotata nelle pulitissime acque del Lago di Tenno. Oppure ancora come complemento dialtri itinerari, quali ad esempio il 736, 737 o il 739.
Gran parte della salita iniziale si sviluppa lungo la strada principale che conduce al passo del Ballino. Nonostante il tragitto iniziale sia quindi su asfalto, si possono comunque ammirare dei bellissimi scorci sul lago. Le pendenze variano ma senza mai superare su questo tratto il 10%. Poi ancora uno strappo in salita per raggiungere la forestale in zona Castil. Da qui, proseguiamo finalmente su una comoda strada forestale, sempre immersi nel bosco, fino a ritrovare lo splendido lago di Tenno.
La discesa non ha nessuna particolare difficoltà se non il fondo talvolta un po' smosso e due sbarre da superare ai lati della carreggiata.

In estate non dimenticate il costume da bagno!

Difficoltà: Facile

Lago di Tenno - Parcheggio

-

Lago di Tenno - Parcheggio

Scopri di più
756. Passo S. Uldarico (Cross Country)

In bici

Durata: h 2:34

Lunghezza: 17,0

Salita: 467

Un anello breve sull'altura che divide la Valle di Cavedine e dall'omonimo lago. Ad eccezione di un breve tratto sconnesso, il percorso è di facile percorrenza.

Coi suoi 17 chilometri e un dislivello di poco inferiore ai 550 metri, è questo un tour accessibile a molti. Come anticipato, un unico tratto, nell'ultima parte di discesa, potrebbe risultare un po' ostico in quanto sconnesso. Il resto del percorso si sviluppa invece su strade secondarie poco trafficate, comode strade sterrate e brevi tratti lungo la strada provinciale di Cavedine.

E' questa una zona molto tranquilla, rurale, dove raramente si percepisce l'influenza del turismo. Percorribile gran parte dell'anno, l'itinerario conduce dalla Val di Cavedine, situata ai piedi del Monte Bondone, a scollinare verso la Valle del Sarca ammirando il Lago di Cavedine, coi monti Brento e Casale sullo sfondo. Come per altri itinerari, negli abitati non si troveranno le indicazioni del percorso, pertanto, può sicuramente risultare comoda la traccia fornita.

Difficoltà: Medio

Drena - Parcheggio presso il castello

-

Drena - Parcheggio presso il castello

Scopri di più
751. Jurassik Marocche (Cross Country)

In bici

Durata: h 1:35

Lunghezza: 12,4

Salita: 296

Un anello breve, percorribile tutto l'anno, con 2 brevi tratti di discesa interessanti, immerso in un paesaggio unico, a tratti lunare: ovvero le Marocche.

Percorso che si sviluppa in una zona molto tranquilla, tra la Valle del Sarca e la conca del Lago di Cavedine.
Non presenta particolari difficoltà tecniche, a parte - per qualche breve tratto - il fondo un po' sconnesso, con qualche sasso piuttosto pronunciato e talvolta smosso. Con un minimo di confidenza su questo tipo di terreni, le due discese, se pur brevi, possono dare qualche soddisfazione.
Per gran parte della salita, si pedala invece sulla pista ciclabile che costeggia il fiume Sarca o, nella zona del Lago di Cavedine, su tranquille stradine secondarie. Molto caratteristico è lo scenario sulle Marocche di Dro.

Difficoltà: Medio

Maso Trenti - Dro

-

Maso Trenti - Dro

Scopri di più
754. Round Lake Cavedine

In bici

Durata: h 0:54

Lunghezza: 8,8

Salita: 59

Un anello breve e alla portata di tutti nella tranquilla zona del Lago di Cavedine: dalle sponde del lago al Monte Taglio di Sarca, un itinerario mai impegnativo.

Una lunghezza di 9 km e poco più di 100 metri di dislivello, sono misure alla portata di tutti.
Si può inoltre valutare di concatenarlo al percorso numero 753: in questo caso, è consigliabile iniziare da tale percorso per poi proseguire sul 754 dal punto d'incontro. Sotto il profilo tecnico, invece, il percorso si sviluppa in gran parte su strade secondarie o pista ciclabile. La parte finale di sterrato, che porta dal Monte Taglio di Sarca al lago, non presenta alcun passaggio particolarmente tecnico. Le uniche difficoltà possono essere rappresentate da qualche sasso piuttosto pronunciato nella parte di salita e il fondo della discesa piuttosto smosso, con qualche scalino evitabile.


Chi avesse ancora voglia di pedalare, può combinare questo itinerario al percorso 751 Jurassic Marocche, che si sviluppa a sud del lago di Cavedine.

Difficoltà: Facile

Lago di Cavedine - Località Trebi

-

Lago di Cavedine - Località Trebi

Scopri di più
762. New Velo Classic (All Mountain)

In bici

Durata: h 6:37

Lunghezza: 34,6

Salita: 1.350

Come dice il nome stesso, un percorso classico per i bikers dell'Alto Garda sulle pendici del Monte Stivo, con passaggio dallo spettacolare Passo Due Sassi.

Una scalata con un dislivello di 1340 metri e una pendenza, pressoché costante, prossima al 10%, non si può considerare alla portata di tutti. Diverso invece se si ragiona in termini di pedalata assistita.

I boschi e i panorami che caratterizzano questo percorso lo hanno portato a essere considerato un “classico” tra gli itinerari del Garda Trentino. I primi 600 m di dislivello sono su fondo asfaltato, per continuare poi su comode forestali. In discesa invece, nel tratto da Santa Barbara a Malga Fiavei, il fondo è piuttosto sconnesso e talvolta instabile; dopo la malga torna a essere invece stabile e scorrevole, ritrovando l'asfalto solo in prossimità del fondo valle.


A Passo Due Sassi ogni biker si ferma qualche istante per immortalarsi sullo sfondo dello splendido panorama verso il lago di Garda.

Difficoltà: Medio

Arco - Parcheggio di Caneve

-

Arco - Parcheggio di Caneve

Scopri di più
769. Dos del Clef - Piazzole (Enduro)

In bici

Durata: h 4:20

Lunghezza: 19,8

Salita: 1.864

Un tour enduro da rispettare, in quanto tecnicamente molto impegnativo, che si sviluppa su pendii scoscesi e nei boschi sovrastanti la zona di Varignano.

La discesa proposta in questo percorso è da poco stata inserita nella Rete ufficiale dei percorsi MTB del Garda Trentino e, per tanto, percorribili sia da escursionisti che da biker.
Il sentiero, da sempre noto ai ciclisti conoscitori della zona che amano misurarsi con passaggi tecnici, viene chiamato in vari modi. Non è però ancora stato possibile intervenire per migliorarne la percorrenza.

Lungo il tracciato, solitamente poco frequentato e, in alcuni casi, evidentemente trascurato, si alternano tratti su roccia pronunciata e stabile, gradoni, tratti su sasso smosso, un vecchio tronco da superare e, incredibile ma vero, qualche breve tratto flow.

Per quanto riguarda invece la salita: ha uno sviluppo di circa 9 km, di cui, più di 5 su asfalto, e offre diversi punti panoramici sull'Alto Garda. La pendenza media è prossima al 10%: nella parte iniziale varia molto, con alcuni brevi tratti cementati dove arriva anche a superare il 20%; poi, molto costante.

Difficoltà: Difficile

Arco - Parcheggio di Caneve

-

Arco - Parcheggio di Caneve

Scopri di più
741. Dos de le Strie (Cross Country)

In bici

Durata: h 1:36

Lunghezza: 9,5

Salita: 341

Un tour tecnicamente molto facile con partenza e arrivo a Tenno, in gran parte su asfalto, percorribile tranquillamente anche con una bici gravel.

L'anello qui proposto ha il punto di partenza posizionato sulla zona più elevata del percorso, ovvero nel paese di Tenno. Si andrà quindi ad affrontare prima la discesa e poi la salita, disegnando un anello attorno alla rupe su cui svetta il Castello di Tenno.
La chiusura del passaggio sulla valletta del Dos delle Strie ha costretto a modificare parzialmente il tragitto, privandolo di una breve ma suggestiva parte di sterrato.
Dal punto di vista tecnico, è un percorso accessibile praticamente a tutti. Solo la pendenza, che nella prima parte di salita supera di poco il 10%, potrebbe risultare per qualcuno impegnativa.

Difficoltà: Facile

Tenno - Castello

-

Tenno - Castello

Scopri di più
Monte Brione Family Loop

In bici

Durata: h 0:49

Lunghezza: 8,5

Salita: 39

Difficoltà: Facile

Riva del Garda - Porto San Nicolò

-

Riva del Garda - Porto San Nicolò

Scopri di più
EMTB 06 Ponale

In bici - Mountain bike

Durata: h 1:58

Lunghezza: 7,6

Salita: 548

Un'uscita facile sul sentiero più famoso del Garda Trentino: la strada del Ponale.

Il sentiero della Ponale collega Riva del Garda a Pregasina e alla Valle di Ledro, ed è una delle attrazioni principali del Garda Trentino. Il suo percorso è quasi interamente a picco sul lago e offre una vista davvero spettacolare.

Difficoltà: Facile

Ufficio Garda Trentino - Riva del Garda

-

Ufficio Garda Trentino - Riva del Garda

Scopri di più
EMTB 02 Olivaia di Arco

In bici

Durata: h 2:05

Lunghezza: 19,3

Salita: 175

Punto di partenza è l’ufficio turistico Garda Trentino, situato vicino all’ufficio postale di Riva del Garda. Da qui prendete la prima a destra svoltando in Viale Rovereto. Pedalate per circa 600 metri fino a quando vedrete sulla sinistra l’hotel Luise: superato l’albergo, attraversate la strada in corrispondenza delle strisce pedonali e prendete la pista ciclabile che si trova proprio davanti a voi, in direzione nord. La ciclabile è pianeggiante, priva di difficoltà. Proseguite, sempre sulla pista ciclabile, per circa 2,5 km evitando qualsiasi svolta. Arrivati al semaforo attraversate la strada e proseguite fino allo stop successivo dove si svolta a destra in Via Fornasetta. Al termine della strada, vi troverete davanti un’altro semaforo, proseguite sempre dritti restando sulla statale che vi condurrà in località Ceole.
Scendete per via Dante Alighieri, fino ad arrivare al convento delle Grazie. Allo stop si gira a sinistra sulla statale, proseguite e dopo poco svoltate nuovamente a sinistra in Via Vittorio Veneto. Si pedala su fondo asfaltato; rimanete su questa strada continuando a salire in direzione Padaro. Salendo vi troverete immersi nell’olivaia, zona famosa per la produzione di olio. A metà salita circa sul lato sinistro potrete osservare l “olif del bottes”, una pianta di circa 900 anni. Continuate a salire e prendete la seconda strada a destra. La strada scende fino alle placche del Baone, zona famosa per l’arrampicata sportiva e prima parete al mondo attrezzata per il paraclimbing (arrampicata per disabili). Da qui dovrete affrontare ora una breve salita per poi scendere a destra. Si attraversa l’olivaia di Arco per poi tornare a pedalare su fondo asfaltato su via Lomego. Al termine della strada, proprio all'interno della curva, si trova l'ingresso all’arboreto di Arco, giardino comunale che merita di esser visitato. Si scende; ora prendete Via Vergolano, la prima strada sulla sinistra che vi condurrà attraverso il centro di Arco fino alla piazza principale. Da qui, seguite le indicazioni per la pista ciclabile in direzione Torbole. L’accesso alla pista ciclabile è situato dietro il campo sportivo e il circolo Tennis di Arco. Percorrete l’intero tratto che costeggia il fiume Sarca. Alla foce del fiume, girate a destra verso Riva del Garda, sempre lungo la pista ciclabile che costeggia in questo tratto la spiaggia. Arrivate al porto San Nicolò, seguite le indicazioni per la pista ciclabile e, costeggiando sempre il lago, tornate al punto di partenza.

Difficoltà: Facile

Ufficio Garda Trentino - Riva del Garda

-

Ufficio Garda Trentino - Riva del Garda

Scopri di più
749. Laghel

In bici

Durata: h 3:22

Lunghezza: 31,0

Salita: 391

Un percorso accessibile a molti, senza particolari difficoltà tecniche, in gran parte su fondo asfaltato o cementato, solo in un tratto può risultare talvolta insidioso.

L'itinerario qui proposto è percorribile tutto l'anno, con una distanza di 30 km e un dislivello di poco inferiore ai 500 m. Sia in salita che in discesa, si affrontano anche pendenze importanti, sempre su fondi stabili, fatta eccezione per il tratto di discesa da Laghel verso Ceniga. Questo segmento, inizialmente cementato e ripido, può risultare scivoloso, in particolare se umido e in presenza di foglie. Al termine della parte cementata, il fondo è invece piuttosto smosso ed è molto condizionato dagli agenti atmosferici.

Lungo l'itinerario si attraversano diversi centri caratteristici della zona, dove spesso non è possibile apporre la segnaletica. Se non si segue quindi la traccia su un sistema di navigazione, in alcuni passaggi può risultare complesso interpretare le indicazioni.

Difficoltà: Medio

Ufficio informazioni Garda Trentino - Riva del Garda

-

Ufficio informazioni Garda Trentino - Riva del Garda

Scopri di più
EMTB 04 San Giovanni

In bici - E-Bike

Durata: h 3:30

Lunghezza: 39,5

Salita: 11.600

Splendido percorso quasi interamente immerso nel bosco. La nostra E-MTB ci consente di raggiungere quota 1150 metri s.l.m.. Discesa su sterrato.

Questo itinerario ha inizio a Riva del Garda e si sviluppa in leggero falsopiano fino ad Arco, nella frazione di Varignano. Qui comincia la stupenda salita verso Padaro e San Giovanni al Monte, immersa nel bosco. Con una normale mtb la fatica sarebbe parecchia, date le elevate pendenze di questo lungo tratto; con la nostra E-MTB, invece, possiamo avere la giusta lucidità anche per godere di alcuni scorci sul lago di Garda. Dopo una ventina di tornanti comincia la discesa, su strada bianca, che ci porta nel comune di Tenno e in seguito al punto di partenza.

Nel tratto in discesa fate una pausa alla Croce di Bondiga, dalla quale si può godere di uno splendido scorcio sul lago di Garda!

Difficoltà: Difficile

Ufficio Garda Trentino - Riva del Garda

-

Ufficio Garda Trentino - Riva del Garda

Scopri di più
EMTB 05 Monte Velo

In bici - E-Bike

Durata: h 4:58

Lunghezza: 49,8

Salita: 1.463

Altro itinerario in quota, altra avventura con l'E-MTB. Stavolta saliamo sulle pendici del Monte Velo, lungo un percorso immerso negli oliveti prima e nei castagneti poi.

Totalmente sgombre da traffico, le strade di questo percorso offrono un piacevole e tranquillo itinerario. La partenza è situata a Riva del Garda e la prima parte del tour si sviluppa in ciclabile, inizialmente costeggiando il lago e in seguito costeggiando il fiume Sarca. Ad Arco inizia la dura salita, con pendenza media attorno al 10%. Dopo una dozzina di chilometri, prima di asfalto e poi di sterrato, si giunge a Passo Due Sassi. Si comincia a scendere e prima di tornare a Riva si sale nuovamente a Nago, su sterrato, per godere di alcuni punti panoramici unici.

Difficoltà: Difficile

Ufficio Garda Trentino - Riva del Garda

-

Ufficio Garda Trentino - Riva del Garda

Scopri di più
748. Padaro - Salt de la Cavra - Laghel (All Mountain)

In bici

Durata: h 2:34

Lunghezza: 16,5

Salita: 466

Un giro breve ma impegnativo, sia dal punto di vista fisico che tecnico, nei dintorni di Arco. Un percorso, in sintesi, che mette alla prova fisico e abilità di guida.

La salita che dall'Olivaia di Arco porta a prendere quota verso Padaro alterna tratti sterrati ad altri cementati, arrivando talvolta anche a superare il 20% di pendenza. Si può qui apprezzare un bellissimo panorama sull'Alto Garda, per poi continuare su asfalto fino all'imbocco del sentiero. Il primo sentiero proposto è molto tecnico, in particolare per la morfologia del terreno, oltre che per la pendenza. Un passaggio in particolare, attraversando una frana, risulta smosso e senza alcuna possibilità di miglioramenti. Il secondo tratto di discesa sterrata invece, pur essendo piuttosto ripido e talvolta smosso, non presenta passaggi tecnici rilevanti. Può invece essere insidioso nei tratti cementati col bagnato, in particolare nel periodo autunnale.

Difficoltà: Difficile

Arco - Parcheggio Caneve

-

Arco - Parcheggio Caneve

Scopri di più
755. Drena and the chestnuts (Cross Country)

In bici

Durata: h 1:25

Lunghezza: 8,2

Salita: 270

Un anello breve e alla portata di tutti, in una zona rurale tutta da scoprire, sul versante sinistro della Valle del Sarca.

Un tour di circa 8 chilometri con poco più di 300 metri di dislivello, senza alzuna difficoltà tecnica, fra la tranquilla valle di Cavedine e i castagneti verso Braila. Si tratta quindi di un percorso accessibile a tutti, che può anche essere considerato come complemento al percorso 756. In questo caso lo si usa come tratto di partenza percorrendolo in senso contrario fino al punto d'incontro dei 2 itinerari in località Luch.

Al termine del percorso potete godervi una meritata sosta con snack e bevande nel chiosco proprio accanto al parcheggio.

Difficoltà: Facile

Drena - parcheggio presso il castello

-

Drena - parcheggio presso il castello

Scopri di più
753. Cavedine Valley (Cross Country)

In bici

Durata: h 1:45

Lunghezza: 13,8

Salita: 348

Se una salita al 10% tutta su asfalto non vi spaventa, questo breve giro vi accompagnerà ad ammirare la tranquilla zona del lago di Cavedine.

Un tour percorribile tutto l'anno, anche con una bici gravel, se un po' di sasso smosso non dà fastidio.
La salita iniziale, che dal lago porta verso la zona archeologica di Cavedine, è tutta su asfalto, con una pendenza media intorno al 10%. Nonostante la lunghezza del giro sia piuttosto breve, in particolare nei periodo più caldi, non va trascurata la scorta d'acqua personale, in quanto non si incontrano sorgenti. La parte alta del percorso si sviluppa su un vecchio selciato, in alcuni tratti piuttosto sconnesso, nelle vicinanze di alcuni interessanti siti archeologici. La restante discesa sarà nuovamente in gran parte su fono asfaltato ad eccezione di un breve tratto sterrato.

Difficoltà: Facile

Lago di Cavedine - Trebi

-

Lago di Cavedine - Trebi

Scopri di più
DH Ex-Seicentouno

In bici - Downhill

Durata: h 0:05

Lunghezza: 2,0

Salita: 0

Un classico del downhill nel Garda Trentino, un percorso storico sulle pendici del Monte Baldo, oggi tracciato ufficiale del Bike Park Garda Trentino.

Il Seicentouno, sentiero storico sul monte Altissimo usato anche dai bikers fin dal 1990, è ora dedicato solo alla MTB per l'ultimo tratto fino al parco delle Busatte. Una discesa mozzafiato di 2 km, completamente ripulita da sassi smossi e sterpaglia, con rock garden e nuovi salti e sponde per accontentare i gusti di tutti i biker, sempre con una vista spettacolare sul lago di Garda.

Difficoltà: Difficile

Nago - Malga Zures

-

Torbole - Busatte

Scopri di più
739. Mena Tour

In bici

Durata: h 1:31

Lunghezza: 7,9

Salita: 285

Percorso molto breve, ma con una ripida salita e un trail tecnico tutto da guidare. Nonostante lo sviluppo in lunghezza limitato, i fondi variano moltissimo.

Un anello con uno sviluppo di soli 8 km, nello splendido contesto del Lago di Tenno. Se pur breve, questo itinerario racchiude una salita impegnativa e una discesa interessante, da non sottovalutare. La salita iniziale è su asfalto con una pendenza del 15%, poi, su comoda forestale, si raggiunge l'inizio del single track, che finisce poco distante dallo splendido Lago di Tenno.

Questo trail, seppur breve, presenta diversi passaggi che necessitano una buona padronanza della bici per poter apprezzarli in sicurezza. Il lago è famoso per i colori e pulizia delle sue acque; nel periodo estivo è un'eccezionale zona di balneazione. Si attraversa infine il borgo medievale probabilmente più celebre dell'Alto Garda, Canale di Tenno. Prossimi al culmine della salita, proseguendo 1,5 km e poco più di 100 metri di dislivello, si può raggiungere il Rifugio San Pietro, una splendida terrazza sul Garda.

Difficoltà: Medio

Canale di Tenno

-

Canale di Tenno

Scopri di più
EMTB 01 Test Torbole

In bici - E-Bike

Durata: h 0:30

Lunghezza: 5,9

Salita: 193

Facile percorso adatto a chi vuole provare e prendere confidenza con l'emtb prima di affrontare percorsi più difficoltosi.

Questo brevissimo itinerario è stato proposto per coloro i quali desiderano imparare a pedalare su di una E-MTB. In verità, per chi la bicicletta la sa già usare resta ben poco da apprendere, giusto qualche meccanismo. Quello che questo percorso si propone di fare, quindi, è sopratutto permettere ai principianti di prendere confidenza col nuovo mezzo, che seppur molto simile alla normale MTB, può nascondere alcune insidie.

Per questo motivo questo anello si sviluppa quasi interamente su strade asfaltate e naturalmente scarsamente trafficate. Oltre al test con l'E-MTB, questo percorso offre anche splendidi panorami sul Garda Trentino. È possibile compierlo in entrambi i sensi.

Chi, invece, è già esperto, prima di scendere verso le Busatte può allungare la propria salita verso i Prati di Nago, seguendo le indicazioni per il Monte Baldo. Attenzione però: le pendenze sono molto elevate!

Difficoltà: Facile

Piazza Goethe - Torbole sul Garda

-

Piazza Goethe - Torbole sul Garda

Scopri di più
F03 Pratosaiano Family Tour

In bici - Mountain bike

Durata: h 0:53

Lunghezza: 9,7

Salita: 92

Itinerario all'insegna dei frutteti, dei vigneti e dei campi coltivati. Nessuna ciclabile ma soltanto vie secondarie e piccole stradine di campagna.

Questo piacevole anello si sviluppa su strade asfaltate e molto poco trafficate. La partenza e l'arrivo sono fissate nella città di Arco, mentre il percorso si sviluppa lungo le sue frazioni di Massone, Bolognano, Vignole e Pratosaiano. Tra un borgo e l'altro si pedala in aperta campagna, immersi nelle coltivazioni locali, specialmente quelle di uva e mele. Il tracciato è per la maggior parte pianeggiante, l'unica asperità si incontra dopo Massone, nella breve ascesa che porta verso le campagne di Bolognano.

Difficoltà: Facile

Parcheggio Al ponte - Arco

-

Parcheggio Al ponte - Arco

Scopri di più
San Martino

In bici - E-Bike

Durata: h 0:47

Lunghezza: 7,5

Salita: 98

Itinerario molto breve che si sviluppa nelle frazioni di Arco, in particolare in quella di San Martino dove incontriamo qualche tratto in sterrato.

Questo piccolo anello ha inizio appena fuori dal centro di Arco e nei primi chilometri si sviluppa in leggera salita verso Bolognano e le sue campagne. Dopodichè il giro continua in discesa, con qualche tratto in sterrato, fino a raggiungere le frazioni di Massone e di San Martino. Quest'ultima è particolarmente famosa nel Garda Trentino grazie all'omonima falesia family, molto adatta per l'arrampicata dei più piccoli. Il ritorno verso Arco avviene in ciclabile.

Difficoltà: Facile

Parcheggio Al ponte - Arco

-

Parcheggio Al ponte - Arco

Scopri di più
F05 Dro e la via delle prugne

In bici - Mountain bike

Durata: h 1:03

Lunghezza: 9,4

Salita: 58

Breve anello che si sviluppa interamente nel comune di Dro, famoso per le numerose coltivazioni di prugne.

Itinerario molto semplice, senza nessun tipo di asperità. L'asfalto si alterna regolarmente con lo sterrato, su stradine di campagna immerse nelle coltivazioni di prugne e vigneti. Passaggio anche dal ponte romano di Ceniga, famoso per l'adiacente spiaggetta e d'estate meta di numerosi turisti per un tuffo nel fiume Sarca.

D'estate, non dimenticate di mettere nello zaino il costume da bagno, per rinfrescarvi nel Sarca presso la spiaggetta del Ponte Romano!

Difficoltà: Facile

Piazza della Repubblica - Dro

-

Piazza della Repubblica - Dro

Scopri di più
F06 Lago Bagattoli Trail

In bici - Mountain bike

Durata: h 1:01

Lunghezza: 8,5

Salita: 127

Itinerario molto piacevole immerso nei boschi di Dro, con un paio di chilometri in leggera salita sterrata.

Partenza da Dro e subito una prima difficoltà: la salita sterrata che porta in località Oltra e prosegue sul sentiero delle Cavre. Dopodichè si pedala costeggiando il piccolo lago Bagatol, famoso in zona per la pesca sportiva. Giro di boa di questo anello è la Centrale di Fies, dove una bellissima ciclabile ci riporta nel paese di Dro.

La salita iniziale non è durissima nel complesso, ma presenta qualche strappetto con pendenze superiori al 10%.

Volendo allungare il percorso di una decina di chilometri, proseguite sul sentiero delle Cavre fino a Pietramurata. Qui troverete le indicazioni per trovare la pista ciclabile che vi riporterà indietro!

Difficoltà: Facile

Piazza della Repubblica - Dro

-

Piazza della Repubblica - Dro

Scopri di più
EMTB 03 Marocche di Dro

In bici - E-Bike

Durata: h 3:11

Lunghezza: 27,2

Salita: 277

Breve itinerario alla scoperta delle Marocche di Dro. Qualche chilometro di piacevole saliscendi in sterrato ci consente di mettere alla prova la nostra E-MTB.

Questo anello ha inizio ad Arco e prosegue in direzione nord. Superato il famoso Ponte Romano, nella frazione di Ceniga, comincia lo sterrato. La strada bianca ci accompagnerà per diversi chilometri, per lo più in salita, lungo i quali brevi strappetti si alternano con tratti più agevoli. Il ritorno verso Arco avviene su pista ciclabile asfaltata, immersa nella natura incontaminata delle Marocche di Dro. Anche in questo caso possiamo superare facilmente alcuni brevi strappetti, per poi goderci il vento in faccia lungo la discesa.

D'estate non dimenticate di mettere nello zaino il costume da bagno! Nei pressi del Ponte Romano c'è una piccola spiaggetta dove poter fare un tuffo nel Sarca.

Difficoltà: Facile

Parcheggio Al ponte - Arco

-

Parcheggio Al ponte - Arco

Scopri di più
Naranch Trail

In bici - Mountain bike

Durata: h 0:33

Lunghezza: 4,1

Salita: 130

Trail lungo 5km , difficolta’ 6/10 , classico sentiero enduro anche per i meno esperti. Di fatto, è il più accessibile trail enduro dell'area Garda Trentino. La prima parte (fino al Maso Naranch) è abbastanza facile e larga,il primo tratto è piu un singletrail per 400mt. Per poi allargarsi piu di 1mt per 800mt, poco prima di arrivare al Maso c’è l’unico tratto di rockGarden da valutare prima di affrontare.
Sotto il Maso il trail risulta più stretto presentando i tornantini con appoggi naturali , è tendenzialmente tutto in una piccola valle tra due creste che poi finisce su una piccola strada asfaltata che porta a Nago.

Il percorso si snoda interamente nel bosco, su terreno non troppo roccioso e flow.

Difficoltà: Medio

Scopri di più
761. Velo - Maso Naranch (Enduro/All Mountain)

In bici - Mountain bike

Durata: h 7:14

Lunghezza: 36,6

Salita: 1.600

Percorso impegnativo fisicamente, con scenari notevoli, che strizza l'occhio a chi è alla ricerca di discese su sentieri tecnici naturali. Richieste buona tecnica di guida e confidenza sul ripido.

Un tour percorribile indicativamente da aprile a novembre, con 1500 m di dislivello e uno sviluppo di circa 37 km, che lo rendono impegnativo sul piano fisico. Non è da sottovalutare però nemmeno dal punto di vista tecnico, anzi, è forse questo l'aspetto da considerare più attentamente. Un tratto della discesa viene proposto lungo il Naranch Trail, un percorso noto da qualche anno agli amanti del gravity che frequentano questa zona.

Da quando è stato aperto, si sono registrati diversi episodi atmosferici violenti, che hanno modificato notevolmente l'iniziale condizione del trail. Oltre alla pendenza considerevole, sono recentemente affiorare molte radici e rocce. Lungo il trail, in alcune intersezioni, la segnaletica è venuta a mancare già diverse volte, pertanto, nel dubbio, un apparecchio gps potrebbe essere utile.

Difficoltà: Difficile

Arco - parcheggio di Caneve

-

Arco - parcheggio di Caneve

Scopri di più
733. Riva del Garda - Prè - Passo Guil - Pregasina (All Mountain)

In bici - Mountain bike

Durata: h 6:43

Lunghezza: 28,3

Salita: 2.045

Un tour con panorami mozzafiato, ma molto impegnativo, anche dal punto di vista tecnico. La salita così proposta, senza l'ausilio di pedalata assistita, è quasi proibitiva.

Come anticipato, il tour così proposto, per le pendenze raggiunte in salita, si rivolge prevalentemente alle emountainbike. Questo però non significa assolutamente che sia un tour rivolto a tutti. In particolare, nel tratto di discesa che va da Passo Rocchetta a Malga Palaer, in diversi passaggi è richiesta una buona tecnica di guida.
I panorami che si possono apprezzare sono notevoli e, nel caso si sia muniti di una mountain bike tradizionale, si può considerare una via di salita alternativa. Tra i percorsi della Val di Ledro per esempio, anch'essi presenti in questo portale, si trova il tour “Bocca dei Fortini – Passo Guil”. La salita anche in questo caso è impegnativa, ma più accessibile senza l'assistenza di un motore. In questo caso, giunti a Pre, seguire le indicazioni per il Lago di Ledro. Appena raggiunto il lago, a Molina, teniamo la sinistra e si trova il punto di partenza della salita alternativa suggerita. Da passo Guil si ritrovano poi le indicazioni del 733.


Attenzione! Tratto molto ripido a Leano.

Difficoltà: Difficile

Ufficio informazioni Garda Trentino - Riva del Garda

-

Ufficio informazioni Garda Trentino - Riva del Garda

Scopri di più
744. San Giovanni - Bondiga (Cross Country)

In bici - Mountain bike

Durata: h 5:59

Lunghezza: 32,8

Salita: 1.897

Un dislivello abbastanza importante, privo di particolari difficoltà tecniche, per raggiungere una delle mete classiche per i ciclisti della zona: San Giovanni.

Questo tour, se non si disdegnano le lunghe salite su asfalto, dà la possibilità di ammirare dall'alto la Valle del Sarca, guadagnandosi con un po' di sana fatica un pasto vista lago.
La discesa si sviluppa in buona parte su comode strade forestali verso la zona di Tenno, tra meravigliosi boschi che cambiano lo scenario di stagione in stagione. Con piccole variazioni è possibile raggiungere facilmente anche altri punti di interesse come il Lago di Tenno, il borgo di Canale, il rifugio San Pietro e altri ancora. L'itinerario può essere tranquillamente percorso dall'inizio della primavera al tardo autunno. Ultimamente, non è raro poter affrontarlo anche nel periodo invernale, in particolare se muniti di una bici con pedalata assistita.


Malga San Giovanni, con i suoi piatti tipici della cucina trentina, è un punto di sosta imperdibile per ogni biker.

Difficoltà: Medio

Parcheggio al ponte - Arco

-

Parcheggio al ponto - Arco

Scopri di più
747. Lomaso Explorer (Cross Country)

In bici - Mountain bike

Durata: h 7:59

Lunghezza: 53,3

Salita: 1.975

Percorso con uno sviluppo superiore ai 50 km e 1360 m di dislivello, privo di particolari difficoltà tecniche, se non per qualche tratto ripido su strade forestali.

L'itinerario qui proposto ci porta nella tranquilla zona del Lomaso per poi rientrare verso il Garda, in gran parte su ciclabile e strade secondarie, lungo la Valle del Sarca. Oltre 50 km di sviluppo con pendenze importanti sia in salita che in discesa. Si alternano lunghi tratti su asfalto a strade sterrate solitamente ben tenute.
I panorami sono notevoli su entrambi i versanti: da una parte si apprezza la bassa Valle del Sarca, dall'altra ci si affaccia alle Dolomiti di Brenta. Se le pendenze non sono un problema, e si è in grado di gestire bene la frenata, potrebbe anche essere affrontato con una bici gravel. Con le condizioni meteo degli ultimi anni, questo itinerario può essere percorso gran parte dell'anno.


Malga San Giovanni, con i suoi piatti tipici della cucina trentina, è un punto di sosta imperdibile per ogni biker.

Difficoltà: Difficile

Arco - Parcheggio di Caneve

-

Arco - Parcheggio di Caneve

Scopri di più
736. Tenno Tour (Cross Country)

In bici - Mountain bike

Durata: h 1:40

Lunghezza: 10,3

Salita: 245

Un tour tecnicamente molto facile, in gran parte su asfalto, percorribile tranquillamente anche con una bici gravel.

L'anello qui proposto ha il punto di partenza posizionato sulla zona più elevata del percorso, presso il parcheggio del lago di Tenno.
Si andrà quindi ad affrontare una prima parte tendenzialmente in discesa, su stradine secondarie in zone poco trafficate e attraverso la campagna, per riprendere poi quota fino al punto di partenza.
Dal punto di vista tecnico, è un percorso accessibile praticamente a tutti. Anche dal punto di vista fisico è piuttosto facile, con una distanza di circa 10 km e un dislivello di poco inferiore ai 400 m. Se si volesse concatenare un altro breve tour, sfruttando il punto di partenza e arrivo del Lago di Tenno, si può considerare il percorso 738 o il più tecnico e impegnativo 739.

L'itinerario tocca i suggestivi borghi del tennese, caratterizzati dalle tipiche case in pietra addossate le une alle altre, e regala scorci davvero pittoreschi.


In estate è un piacere nuotare nelle acque del Lago di Tenno. Attenzione! Per le bici vige il divieto di circolazione in prossimità delle spiagge.

Difficoltà: Facile

Lago di Tenno - Parcheggio

-

Lago di Tenno - Parcheggio

Scopri di più
743. Mandrea - Bocca di Tovo - Tenno (All Mountain)

In bici - Mountain bike

Durata: h 7:37

Lunghezza: 35,3

Salita: 3.090

Tour impegnativo in grado di regalare molte soddisfazioni dal punto di vista naturalistico e paesaggistico. Anche con pedalata assistita, certe pendenze non sono da sottovalutare.

La salita che dall'Olivaia di Arco porta a prendere quota verso Padaro è tosta. Alterna tratti sterrati ad altri cementati, arrivando talvolta anche a superare il 20% di pendenza. Poi un lungo tratto di asfalto con pendenza costante prossima al 10%, quindi si prosegue l'ascesa su una strada forestale ben tenuta.

Il primo tratto della discesa è piuttosto tecnico, inizialmente con fondo roccioso, talvolta smosso e qualche gradino. Poi via via il fondo diventa più scorrevole e stabile con una serie di tornantini piuttosto stretti. Superato questo segmento, non troviamo altri passaggi tecnici e percorreremo diversi tratti su asfalto intervallati da qualche breve risalita. Con le condizioni climatiche degli ultimi anni, questo percorso è praticabile gran parte dell'anno. Se si ha una scorta d'acqua limitata, in fase di salita è consigliato rifornirsi alla fontana che si trova all'ingresso del centro abitato di Padaro.

Difficoltà: Difficile

Arco - Parcheggio di Caneve

-

Arco - Piazza III Novembre

Scopri di più
763. Monte Corno (All Mountain)

In bici - Mountain bike

Durata: h 4:15

Lunghezza: 19,8

Salita: 1.040

Un tour percorribile gran parte dell'anno, non molto lungo ma impegnativo sia dal punto di vista fisico che tecnico. Servono una buona tecnica di guida e confidenza sul ripido.

Un dislivello di poco inferiore ai 1000 m e una distanza totale di circa 20 km, per un tour che racchiude in sé diverse insidie sia in salita che in discesa. La pendenza media della salita che, da Bolognano, porta verso di Malga Fiavei, è del 12-13%, senza un attimo di respiro. Dopo la malga la pendenza non cambia ma il fondo è molto più sconnesso e a tratti smosso.

Una volta giunti al Maso Naranch viene qui proposta come discesa, la parte bassa del Naranch Trail, un percorso questo, noto da qualche anno agli amanti del gravity che frequentano questa zona. Da quando è stato riaperto, si sono registrati diversi episodi atmosferici violenti, che hanno modificato notevolmente l'iniziale condizione del trail. Oltre alla pendenza considerevole, sono recentemente affiorare molte radici e rocce. Lungo il trail, in alcune intersezioni, la segnaletica è venuta a mancare già diverse volte, pertanto, nel dubbio, un apparecchio gps potrebbe essere utile.

Difficoltà: Difficile

Arco - Parcheggio di Caneve

-

Arco - Parcheggio di Caneve

Scopri di più
781. Mountain & Garda Bike (All Mountain)

In bici - Mountain bike

Durata: h 61:07

Lunghezza: 217,0

Salita: 9.508

4 territori, 218 km, 10.000 metri di dislivello: questo è il Mountain & Garda Bike, un percorso unico tra il lago di Garda, la Valle di Ledro, il Monte Bondone e Brentonico.

Un viaggio su due ruote tra rocce e acqua

Un circuito tabellato di oltre 200 km con 10 mila metri di dislivello, side trails (ovvero ulteriori percorsi in ciascuna bike area) per centinaia di kilometri circondati da scorci già noti o ancora da scoprire, tra le meraviglie di una delle regioni più belle d'Italia.

Mountain & Garda Bike: quattro territori con percorsi tra picchi rocciosi e specchi d'acqua, saliscendi impegnativi e morbidi tratti, alla scoperta dei paesaggi del Garda Trentino, di Tremalzo e della Valle di Ledro, del Monte Bondone e della Valle dei Laghi, del Monte Baldo.

Stiamo lavorando per voi!

Questo percorso è attualmente in fase di tabellazione e revisione. Durante i lavori potremmo trovare delle varianti migliori: per questo ci potrebbero essere delle leggere differenze tra la traccia pubblicata e l'itinerario reale, che sistemeremo appena conclusi i lavori. Stiamo inoltre revisionando la descrizione e i dettagli del tour. Grazie per la vostra comprensione!

Difficoltà: Difficile

Riva del Garda

-

Riva del Garda

Scopri di più
746. Passo della Morte (All Mountain/Enduro)

In bici - Mountain bike

Durata: h 9:53

Lunghezza: 58,1

Salita: 2.524

Il dislivello e la lunghezza rendono questo tour piuttosto impegnativo; il percorso presenta qualche insidia tecnica anche su alcuni tratti piuttosto smossi e ripidi.

Con un dislivello superiore ai 1700 m, pendenze a tratti importanti, e una distanza di 56 km, il tour richiede una buona preparazione. In particolar modo nel versante occidentale dei monti Brento e Casale, l'aiuto di un apparecchio gps potrebbe essere molto utile.
Nel caso lo si affronti con un'emtb, considerando le autonomie medie delle batterie proposte attualmente sul mercato, va comunque amministrato il consumo.
In fase di discesa, come anticipato, il fondo può risultare insidioso essendo a tratti piuttosto sconnesso e smosso. Una volta giunti nella Valle del Basso Sarca, il rientro verso Arco, è in gran parte su pista ciclabile.

Difficoltà: Difficile

Arco - Parcheggio di Caneve

-

Arco - Parcheggio di Caneve

Scopri di più
760. New Velo Grand Tour (All Moutain)

In bici - Mountain bike

Durata: h 7:50

Lunghezza: 44,1

Salita: 1.557

Il Monte Velo è una meta classica per i biker del Garda Trentino, in questo caso, il tour porta a valicare verso la tranquilla zona rurale della Val di Gresta.

Con una lunghezza superiore ai 40 km e un dislivello di circa 1450 m, è un tour piuttosto impegnativo dal puto di vista fisico. E' percorribile da aprile a novembre, ma negli ultimi anni, è spesso possibile affrontarlo anche nel periodo invernale. Il fondo, inizialmente asfaltato da Arco a Carobbi, si sviluppa poi per buona parte su strade forestali, sempre stabili in fase di salita.

Il tratto invece più impegnativo, dal punto di vista tecnico, è in discesa, e lo si trova tra il Passo Santa Barbara e Maso Naranch: mai esposto, si sviluppa in sottobosco, piuttosto sconnesso e a tratti smosso. Anche in discesa presenta diversi tratti su asfalto.

Difficoltà: Difficile

Arco - Parcheggio di Caneve

-

Arco - Parcheggio di Caneve

Scopri di più
740. Fontanelle Tour

In bici - Mountain bike

Durata: h 0:54

Lunghezza: 5,8

Salita: 178

Un giro facile attraverso i vigneti e le uliveti con una splendida vista sul Lago di Garda, adatto anche per le city bike.

Stiamo lavorando per voi!

Questo percorso è attualmente in fase di tabellazione e revisione. Durante i lavori potremmo trovare delle varianti migliori: per questo ci potrebbero essere delle leggere differenze tra la traccia pubblicata e l'itinerario reale, che sistemeremo appena conclusi i lavori. Stiamo inoltre revisionando la descrizione e i dettagli del tour. Grazie per la vostra comprensione!

Difficoltà: Facile

Tenno - Castello

-

Tenno - Castello

Scopri di più
764. Discover Nago

In bici - Mountain bike

Durata: h 1:37

Lunghezza: 11,4

Salita: 305

Un percorso facile, con dislivello modesto e che si snoda quasi interamente su strade secondarie asfaltate, con finale in salita. Adatto anche ai biker più giovani.

Stiamo lavorando per voi!

Questo percorso è attualmente in fase di tabellazione e revisione. Durante i lavori potremmo trovare delle varianti migliori: per questo ci potrebbero essere delle leggere differenze tra la traccia pubblicata e l'itinerario reale, che sistemeremo appena conclusi i lavori. Stiamo inoltre revisionando la descrizione e i dettagli del tour. Grazie per la vostra comprensione!

Difficoltà: Facile

Nago

-

Nago

Scopri di più
752. Marocche - Pergolese (Cross Country)

In bici - Mountain bike

Durata: h 0:50

Lunghezza: 9,5

Salita: 17

Un percorso alla portata di tutti, percorribile tutto l'anno, indicato come cross country, anche se forse sarebbe più opportuno considerarlo gravel o family.

Il percorso è lungo poco più di 9 km con un dislivello complessivo di circa 50 m. Si sviluppa sulla parte settentrionale della Valle del Basso Sarca, ai piedi dei monti Casale e Bondone. Nella sua prima parte, è interamente su pista ciclabile, poi su tranquille strade secondarie, solo in un tratto sterrato. Come anticipato, l'intero tragitto non presenta alcuna difficoltà tecnica ed è pressoché pianeggiante.

Queste zone hanno una tradizione secolare sulla produzione del vino e, nonostante la breve distanza del tragitto, si incontrano addirittura tre cantine. Prima di tornare al Pietramurata, si può raggiungere e visitare il vicino Lago di Cavedine.

Difficoltà: Facile

Pietramurata - Piazza

-

Pietramurata - Piazza

Scopri di più
EMBT Test track Bike Festival

In bici - E-Bike

Durata: h 1:03

Lunghezza: 8,4

Salita: 206

Ideato appositamente per il Bike Festival 2019, questo percorso permette di testare al meglio le EMTB presentate agli stand dell'area expo dai diversi brand.

Un anello di 8,5 km e 250 m di dislivello, senza particolari difficoltà tecniche. Si parte su una comoda pista ciclabile per poi salire, immersi negli olivi, su tranquille strade secondarie asfaltate. La pendenza va via via ad aumentare fino a toccare anche il 30%. Ideale quindi per apprezzare l'assistenza dei motori, ma per evitare spiacevoli rotture alla trasmissione, non facciamoci sorprendere con rapporti troppo duri.
La discesa si sviluppa su una vecchia strada sterrata, ormai in disuso, che attraversa in più punti la strada principale per il Lago di Tenno. Prestare molta attenzione, in fase di discesa, nei vari attraversamenti della strada principale.

Non perderti il Bike Festival 2019! Tutte le info aggiornate sulla Bike Marathon e sugli altri eventi sono disponibili sul sito.

Difficoltà: Facile

Riva del Garda

-

Riva del Garda

Scopri di più
E02 Olivaia di Arco

In bici - E-Bike

Durata: h 1:30

Lunghezza: 19,7

Salita: 285

Itinerario corto con paesaggio molto caratteristico. La breve erta in direzione di Padaro non spaventa la nostra E-MTB. In questo tour l'asfalto predomina sullo sterrato.

Il percorso parte da Riva del Garda e si sviluppa in leggero falsopiano fino ad Arco, nella frazione di Varignano. Qui comincia la salita verso Padaro e San Giovanni al Monte. Noi la percorriamo solo per un breve tratto, ma con pendenze che raggiungono quote superiori al 20%. Grazie alla E-MTB la superiamo senza troppi problemi. Lo sterrato lo si incontra solo a scendere, lungo una discesa immersa nell'Olivaia di Arco. Il ritorno verso Riva avviene in ciclabile, lungo il Sarca.

Questo itinerario è adatto per la classica “passeggiata”. Possiamo sfruttare la nostra batteria nel falsopiano iniziale e nell'erta di Padaro, ma può esserci d'aiuto anche nel ritorno verso Riva, specie se il vento non ci è favorevole.

Difficoltà: Facile

Ufficio Garda Trentino - Riva del Garda

-

Ufficio Garda Trentino - Riva del Garda

Scopri di più
Tesori Nascosti: il Sentiero dei "Maroneri" a Campi

In bici - Trekking

Durata: h 3:00

Lunghezza: 6,9

Salita: 341

Itinerario che cinge la conca di Campi, piccola frazione montana di Riva del Garda: protagonisti sono i castagneti monumentali, che caratterizzano il paesaggio da secoli.

Itinerario semi-escursionistico che unisce in un percorso circolare cinque dei castagneti della zona di Campi, immersi in una valle verde e rigogliosa tra il monte Tombio e il monte Parì.

Campi - suddiviso in un centro più folto e piccoli gruppi di case che portano spesso il nome di famiglie del paese - è una piccola frazione di Riva del Garda, adagiata in una conca protetta dalle pendici dei monti.

Posta sulla via di collegamento tra il Garda Trentino, la Valle di Ledro e le Giudicarie, la zona è stata abitata e contesa fin dall'epoca pre-romana grazie alla sua posizione strategica. Oggi è punto di passaggio di numerosi itinerari escursionistici e mtb, che si snodano sui sentieri e sulle strade forestali dei boschi circostanti.

Una tappa gastronomica imperdibile in zona per ristorarsi dopo l'escursione è Capanna Grassi, un rifugio raggiungibile anche in macchina che offre la tipica cucina trentina, rustica e saporita.

Lo sapevi? Il "marone" è simile alla castagna, ma si distingue per la dimension, per la forma della base e per il gusto.

Difficoltà: Medio

Campi

-

Campi

Scopri di più
Tesori Nascosti: L'antica "Via al Castello" di Drena

In bici - Passeggiata

Durata: h 1:37

Lunghezza: 4,5

Salita: 248

Una facile passeggiata che sale dall'area protetta delle Marocche di Dro al castello di Drenalungo il tracciato di un'antica mulattiera di origini medievali.

L'itinerario parte nei pressi dell'area protetta delle Marocche (Dro), da dove si sale dapprima al castello di Drena, lungo l'antica “strada romana”, mulattiera di origini medievali, e quindi alla cappella della Madonna di Fatima, da dove si ha un'eccellente vista del borgo e del castello dall'alto.

Le Marocche sono un'area protetta per le sue caratteristiche geologico-naturalistiche uniche: si tratta infatti della più grande frana postglaciale dell'arco alpino, un imponente ammasso di materiale roccioso dall'aspetto lunare, in cui vivono piante e animali che si sono adattati alla particolare aridità dell'ambiente.

Il castello di Drena, un tempo proprietà dei conti d'Arco, è menzionato già dal XII secolo e chiudeva con la sua mole la via per Cavedine, una delle poche strade che all'epoca collegavano la zona del Garda a Trento. Proprio per questo motivo fu distrutto dal Generale Vendòme nel 1703. Restaurato di recente, nelle sue sale ospita ora un piccolo museo di reperti archeologici.

Nell'area delle Marocche si trovano anche delle impronte di dinosauri, facilmente raggiungibili dal parcheggio sulla strada per il lago di Cavedine.

Difficoltà: Facile

Parcheggio - Riserva delle Marocche

-

Parcheggio - Riserva delle Marocche

Scopri di più
Durone - Valle del Chiese - Ledro - Biacesa

In bici - Bici da corsa

Durata: h 5:00

Lunghezza: 91,8

Salita: 2.118

Un tour lungo e impegnativo, senza un metro di pianura. Un continuo saliscendi con salite abbastanza impegnative. Strade poco trafficate e paesaggi molto caratteristici.

Questo itinerario propone la salita al Passo del Ballino e al Passo del Duron, attraversando poi Tione e la Valle del Chiese, prima di risalire verso la Valle di Ledro. Un tour fantastico, caratterizzato da strade poco trafficate e da paesaggi suggestivi. Lungo il percorso si incontrano addirittura cinque specchi d'acqua (Lago di Garda, di Tenno, di Roncone, d'Ampola e di Ledro). Dal punto di vista tecnico, questo tragitto è abbastanza impegnativo. Per usare un termine ciclistico si potrebbe definire un “mangia e bevi”, ovvero un continuo saliscendi senza un metro di pianura, per un dislivello totale che supera i 2000 metri.

Giunti a Biacesa, il ritorno verso Riva del Garda può avvenire utilizzando il servizio di BiciBus (attivo dal 16/06 al 16/09), oppure lungo la Ponale per bici gravel. Con la stessa modalità è possibile spostarsi a Riva del Garda e iniziare il tour per chi proviene dalla Valle di Ledro.

Vietato dimenticarsi la macchina fotografica: i cinque specchi d'acqua che incontriamo lungo questo percorso meritano di essere immortalati.

Difficoltà: Difficile

Riva del Garda

-

Biacesa di Ledro

Scopri di più
Forra di Tremosine

In bici - Bici da corsa

Durata: h 2:30

Lunghezza: 45,3

Salita: 863

Questo percorso vi accompagnerà ad ammirare la meravigliosa Strada della Forra, immersa in un ambiente assolutamente unico nel suo genere. Le dolci pendenze lo rendono accessibile a molti appassionati.

Questo tour propone di percorrere la famosa Strada della Forra, definita da Winston Churchilll'ottava meraviglia del mondo. Ha inizio lungo la Gardesana Occidentale, poco dopo l'abitato di Limone sul Garda. La strada, costruita nel 1913 per collegare il lago a Tremosine, è molto stretta e ricca di gallerie. Nella sua prima parte è esposta, a picco sul lago, ed offre un fantastico panorama. In seguito si addentra in una stretta gola (detta Forra), scavata dal torrente Brasa. Una decina di anni fa è stata scelta come location per le riprese di alcune scene di James Bond.

La Strada della Forra non presenta pendenze proibitive, il che la rende percorribile da molti appassionati. Dopo circa 950 metri dall'inizio della strada si consiglia di percorrere la vecchia strada dismessa, sulla destra, per evitare una galleria molto stretta e molto buia.

Il panorama è unico e la macchina fotografica è obbligatoria. Così come sono obbligatori anche il giubbotto catarifrangente e le luci, per essere meglio visibili nelle numerose gallerie.

Difficoltà: Medio

Riva del Garda

-

Riva del Garda

Scopri di più
Monte Velo - Passo S.Barbara - Viote

In bici - Bici da corsa

Durata: h 7:00

Lunghezza: 98,8

Salita: 2.731

Quasi 3000 metri di dislivello per uno dei più tosti percorsi da noi proposti per la road bike. Tre salite, una più dura dell'altra, completano un anello molto amato soprattutto dagli scalatori.

Questo itinerario propone una variante al classico anello del Monte Velo, allungandone il chilometraggio e la difficoltà. Dopo la scalata al Passo Santa Barbara si scende verso Ronzo-Chienis, ma si torna subito a salire verso un altro valico, immersi negli orti della Val di Gresta. Al Passo Bordala comincia una lunga discesa che conduce ai piedi del Monte Bondone, la montagna che domina Trento. Un'ulteriore salita porta alle Viote del Bondone, a quota 1570 metri. Il ritorno verso il Garda avviene attraverso la Valle di Cavedine.

Un percorso molto impegnativo, pensato per coloro ai quali piace fare fatica. Tre salite per veri grimpeur, premiate da tre discese molto piacevoli. Chi volesse risparmiarsi l'ultima ascesa può fare ritorno dalla Vallagarina, ma per questa variante rimandiamo al corrispondente itinerario.

Tutte le salite di giornata sono molto dure, ma sono ricche di tornanti: sfruttiamoli al meglio per prendere fiato tra un'erta e l'altra!

Difficoltà: Difficile

Riva del Garda - Loc. San Nazzaro

-

Riva del Garda - Loc. San Nazzaro

Scopri di più
Giro di Affi

In bici - Bici da corsa

Durata: h 5:30

Lunghezza: 106,2

Salita: 580

Un percorso che supera i 100 km, ma senza particolari asperità. Questo anello è un mix tra la favolosa costa del lago di Garda e il verde paesaggio della valle dell'Adige.

Il giro di Affi, così chiamato dagli appassionati dell'Alto Garda, è un "classico" per le uscite in compagnia dei ciclisti amatoriali del Garda Trentino. Durante la prima metà del tracciato viene costeggiata la sponda est del lago di Garda , lungo la quale brevi gallerie si alternano a pittoresche località lacustri. Con una breve e facile salita verso Costermano abbandoniamo la vista lago, mentre con un simpatico saliscendi raggiungiamo la valle dell'Adige. Giunti a Rivoli, il ritorno verso nord prosegue su pista ciclabile, dalla quale si possono scorgere il maestoso Castello di Avio e i numerosi vigneti che caratterizzano questa valle.

Il chilometraggio potrebbe spaventare qualcuno. Questo sicuramente non avviene con le pendenze che, nell'unico e breve tratto in salita, sono dolci e alla portata di tutti.

La partenza di prima mattina consente di godere di un prezioso vento favorevole, il Pelèr, che rende ancora più piacevole la pedalata lungolago.

Difficoltà: Medio

Torbole

-

Torbole

Scopri di più